Affidati i lavori di restauro del santuario di Massafra

Cronaca
visibility504 - giovedì 12 luglio 2018
di Luigi Serio
Più informazioni su
I soci ARCHINGEO​  con Don G.Oliva
I soci ARCHINGEO​ con Don G.Oliva © .

Oggi è un giorno importante per il nostro santuario" così esordisce in una nota su Facebook don Giuseppe Oliva parroco della chiesa di san Francesco da Paola e rettore del santuario della Madonna della Scala.

Infatti ieri 11 luglio , con il parere favorevole del vescovo di Castellaneta Claudio Maniago è stato firmato un accordo con il quale il Rettore Don Giuseppe Oliva ha affidato al gruppo di tecnici dell'Archingeo, ovvero dell' Ing. Salvatore Fiore, Ing. Angela Laterza, Anch. Chiara Stella Castellano e l' Anch. Maristella Maraglino, il lavoro di Progettazione e di Restauro completo del Santuario con l'annessa scalinata.

I lavori di restauro del santuario diocesano sono necessari per garantire la sicurezza e la stabilità strutturale dell'immobile, e per preservare e recuperare la straordinaria bellezza di tutto il complesso.

I tecnici dell'Archingeo si sono impegnano, ad eseguire il lavoro di progettazione senza percepire il dovuto compenso economico che sarà loro retribuito nel momento in cui, approvato il progetto ai vari livelli, si troveranno i fondi necessari per la realizzazione.

Anche per questo il parroco invita tutti , sin da subito investire tempo ed energie per racimolare, a più livelli, i fondi necessari per i lavoro di Progettazione e di Restauro completo del Santuario.

Una fonte di finanziamento per il Santuario Madonna della Scala di Massafra è quella di vincere il concorso i Luogo del Cuore FAI 2018 organizzata dal FAI – Fondo Italiano per l’ambiente per individuare i siti da salvaguardare e valorizzare.
Infatti il santuario è in corsa per ottenere un un contributo di 50.000 euro per il primo classifica, 40.000 euro per il secondo classificato e 30.000 euro per il terzo .

Per vincere basta basta andare sul sito https://www.fondoambiente.it/luoghi/santuario-mado... e votare.

C'è tempo fino al 30 novembre 2018.