Rotary Club a Palagiano, successo per il corso di educazione stradale per i richiedenti asilo

Attualità
visibility190 - domenica 16 settembre 2018
di La Redazione
Più informazioni su
Rotary Club Massafra - Corso di educazione stradale per migranti
Rotary Club Massafra - Corso di educazione stradale per migranti © ViviWebTv

Il 7 settembre scorso, la biblioteca comunale di Palagiano ha ospitato il momento conclusivo del corso di educazione stradale dedicato a venti giovani immigrati richiedenti asilo ospiti dei centri di accoglienza gestiti dalle cooperative sociali Escargo di Palagiano e Sorridi di Mottola.

L’iniziativa presentata il 20 luglio scorso è un service promosso dal Rotary Club Massafra. Ad aprire l’incontro il saluto del presidente Rotary Club Vito Semeraro il quale ha espresso soddisfazione per la riuscita del progetto e ricordato le motivazioni per cui è stato messo in campo.

Il Club Service ha organizzato il corso di educazione stradale per prevenire incidenti dovuti alla mancata conoscenza delle principali norme di circolazione per garantire la sicurezza della circolazione stradale nonché l’incolumità di automobilisti, ciclisti e pedoni.

A portare il saluto dell’Amministrazione Comunale di Palagiano il vicesindaco avvocato Rocco Ottomaniello che ha ringraziato il Rotary per l’iniziativa messa in campo esprimendo un sentito plauso.

Ottamaniello ha inoltre auspicato continuità al corso di educazione stradale viste l’utilità e la risposta positiva dei partecipanti. Il comandante della Polizia Locale di Palagiano, avvocato Diletta Santopietro, ha espresso soddisfazione per l’esito positivo del corso da lei tenuto: «Posso affermare - ha precisato – che durante le cinque lezioni svoltesi in sala consiliare i ragazzi sono stati molto partecipi e si sono divertiti imparando la segnaletica stradale, le regole di comportamento dei pedoni e dei ciclisti. Mi auguro che quanto appreso venga messo in pratica, questo sarà il vero successo del corso».

Rilevante il contributo dell’associazione GSC Palagiano che ha organizzato una lezione pratica a consolidamento della parte teorica del corso. Dal presidente del sodalizio Gaetano Caffè una raccomandazione ai corsisti: «In sella alla bicicletta non siamo pedoni, dobbiamo rispettare le regole del codice della strada. Per la nostra sicurezza e quella altrui è fondamentale indossare il giubbotto con inserti catarifrangenti che garantiscono la visibilità».

La professoressa Silvana Milella, presidente della commissione progetti del Rotary Club Massafra, ha espresso soddisfazione per l’ottimo esito del progetto di sicurezza stradale che risulta essere un service benefico messo in capo e chiuso in tempi brevissimi. Il percorso formativo è infatti iniziato il 26 luglio ed è terminato il 23 agosto. La professoressa Milella si è inoltre soffermata sul concetto di service: «Per il Rotary Club - ha spiegato - fare service non significa donare danari ai più bisognosi ma impiegare delle risorse per offrire alla comunità qualcosa che contribuisca a migliorarla».

Un sentito ringraziamento al Rotary è stato espresso anche da Rachele Pellegrini della cooperativa Escargo che ha sottolineato quanto sia stato importante l’itinerario formativo proposto ai ragazzi. Al termine della serata il presidente del Rotary Club Massafra Vito Semeraro ha consegnato un manuale di scuola guida ed un giubbotto con inserti catarifrangenti a ciascun corsista.

Sicurezza stradale, accoglienza, integrazione, solidarietà sono stati dunque gli elementi al centro del service firmato Rotary Club Massafra.