Pic-nic e natura nel lunedì dell'Angelo di "Monte sant'Elia"

Attualità
visibility528 - sabato 20 aprile 2019
di Luigi Serio
Più informazioni su
Monte Sant'Elia
Monte Sant'Elia ©

L’Oasi WWF Monte Sant’Elia apre per un lunedì dell’Angelo all’insegna di pic-nic e natura, mettendo a disposizione dei visitatori le sue bellezze naturali, scorci pittoreschi e paesaggi straordinari, alberi, erbe spontanee, animali nascosti e una visuale straordinaria sul golfo di Taranto.

I volontari del WWF lunedì 22 aprile saranno disponibili ad accompagnarci in una passeggiata nei boschi dell’Oasi, mattina e/o pomeriggio. Si raccomanda di portare pranzo al sacco, offerta di 3 euro per l’ingresso (libero per under 10y) e tanta voglia di aria aperta! Sarà vietato l’utilizzo di stoviglie di plastica, consentite stoviglie compostabili, acquistabili anche in loco.

E' necessaria la prenotazione al 320.6067922.

L’Oasi WWF Monte Sant’Elia rientra nel Parco Naturale Regionale “Terra delle Gravine”, il più grande di Puglia con i suoi 25mila ettari di superficie. L’Oasi si estende per circa 100 ettari nel Comune di Massafra ed è costituita da una masseria, dal bosco Caracciolo, da macchia mediterranea, da pascoli e seminativi. Con i suoi 450 metri di quota è uno dei punti più elevati del comprensorio.

Un anno fa venne inaugurato, a seguito di rilevanti opere di ristrutturazione e restauro conservativo della storica masseria ottocentesca ubicata all’interno dell’Oasi, il Centro Visite del Parco Naturale Regionale “Terra delle Gravine”. Qui i tanti turisti e amanti della natura possono ricevere indicazioni e informazioni per visitare non solo l’oasi naturalistica del WWF ma l’intero Parco Naturale “Terra delle Gravine”.

L’antica masseria fu donata nel 1995 al WWF dalla Comunità dell’Arca, fondata dal filosofo pugliese Giuseppe Giovanni Lanza del Vasto, discepolo di Gandhi, allo scopo di svolgere attività di salvaguardia, conservazione e valorizzazione di questo grande patrimonio naturalistico e paesaggistico.

L’Oasi WWF Monte Sant’Elia, accessibile lungo la strada provinciale Mottola-Martina Franca, è gestita a titolo gratuito da circa nove anni dall’Associazione WWF Trulli e Gravine di Martina Franca.