Continuano gli appuntamenti con "Il maggio dei Libri" di Massafra

Attualità
visibility481 - sabato 11 maggio 2019
di La Redazione
Più informazioni su
Mariavaleria Mininni
Mariavaleria Mininni ©

Proseguirà sabato 11 maggio alle 18, nel palazzo della cultura "Nicola Lazzaro", "Il Maggio dei libri" organizzato dal Comune di Massafra, dall'assessorato alla Cultura e dalla biblioteca comunale "Paolo Catucci" con la presentazione del libro "Matera Lucania 2017. Laboratorio città paesaggio" edito da Quodilbet.

Il libro, vincitore della quarantesima edizione del premio “Basilicata” nella sezione Saggistica storica lucana, è stato scritto da Mariavaleria Mininni, architetto, ricercatrice di ecologia e professore di urbanistica, che si è laureata in arte dei giardini a Napoli (1985) all'università Federico II e si è specializzata in architettura del paesaggio (1990) alla scuola di paesaggio all'università di Genova.

Insegna al DiCEM ai corsi di architettura: urbanistica e paesaggio ed è titolare del laboratorio di tesi architettura e patrimonio, dal 2013 è membro del collegio docenti del dottorato di ricerca "Cities and Landscapes".

Ha insegnato al politecnico di Bari e all’università di Napoli. Tra le sue pubblicazioni, "Approssimazioni alla città. Urbano, rurale, ecologia" (Donzelli, 2012) e "La costa obliqua. Un atlante per la Puglia" (Donzelli 2010). Inoltre ha curato "Campagne urbane. Una nuova proposta di paesaggio della città di Pierre Donadieu" (Donzelli, 2006).

E’ autrice di vari articoli su riveste straniere e nazionali. Ha partecipato a ricerche in campo internazionale e nazionale come responsabile e/o coordinatore scientifico.

Matera, proclamata Capitale Europea della Cultura per il 2019, è di nuovo al centro dell’interesse internazionale. Il volume ripercorre alcuni passaggi della vicenda materana per ricostruire i modi in cui l’azione urbanistica ha affrontato il problema di migliorare le condizioni di vita di questa comunità. Il confronto tra città moderna e città contemporanea, ancora leggibile nello spazio, consente di porsi a una distanza critica da questo importante lascito. Un lavoro di ricerca, che insieme agli aspetti della trasformazione urbana della città di Matera, ne indaga le criticità e le possibili soluzioni con visioni strategiche lungimiranti, con particolare attenzione al ruolo dell’Università per la città e per lo sviluppo del territorio lucano.