Si inaugura a Massafra la personale di pittura di Marisa Mola

Attualità
visibility189 - martedì 14 maggio 2019
di La Redazione
Più informazioni su
Marisa Mola
Marisa Mola ©

Mercoledì 15 maggio, nel palazzo della cultura di Massafra, verrà inaugurata la personale di pittura dell'artista Marisa Mola curata dall'associazione culturale "Club delle idee".

La mostra, che sarà visitabile dalle 10 alle 13 e dalle 15:30 alle 21 fino al 19 maggio, è intitolata "Arte in mostra" e vanta del patrocinio del comune di Massafra e rientra nel tour artistico ideato dalla stessa autrice Marisa Mola.

Il tour ha avuto inizio a dicembre del 2018 e sta facendo tappa in importanti e suggestive città del sud Italia. Si tratta di una accurata mostra antologica che racchiude la ricerca pittorica dell’artista e che prima di giungere a Massafra, fino ad ora, è già stata presentata in Puglia e Basilicata nelle città di Bernalda, Pisticci, Altamura, Taranto e Laterza.

Le opere di "Arte in mostra" fanno riferimento alla terra d’origine dell’artista, ai suoi colori e alla sua identità inconfondibile e spesso rappresentano anche simboli del sud come i secolari alberi di ulivo, il mare, la campagna; naturalmente artisticamente rivisitati dalla pittrice fino a giungere ad uno stile pittorico personale, unico e decisamente originale. In altri casi, invece, dall’attenta osservazione delle sue opere degli ultimi anni di produzione, emerge che l’artista Marisa Mola è sempre più impegnata verso un concreto messaggio di sensibilizzazione in difesa della natura e contro l’inquinamento che scaturisce dal cattivo comportamento dell’uomo.

L’autrice, attraverso una pittorica surreale metamorfosi della figura umana, sia maschile che femminile, rende artisticamente visibile l’idea del suo pensiero in fatto di tutela e salvaguardia del patrimonio naturalistico. Ed ecco che, in modo fantastico, i piedi dei suoi personaggi diventano radici profuse a simboleggiare le nostre concrete “origini da difendere” mentre le braccia diventano rami che si stagliano nel cielo per rappresentare il cammino verso gli “ideali e le aspirazioni”, vale a dire, verso l’entusiasmo di voler “vivere bene e in modo salutare la propria vita”; “radici e origini”, "equilibrio e saggezza”. L’artista da anni si dedica anche alla realizzazione di opere realizzate con l’utilizzo di prodotti naturali come foglie, cortecce d’albero, e altri materiali naturali. In occasione della mostra nella città di Laterza ci sarà modo di vederne alcune realizzate con l’utilizzo del vino e dell’olio.

Marisa Mola diplomata in arti visive e pittura con il massimo dei voti e lode all’accademia di “Belle Arti” di Bari, ha frequentato qualificati stage di perfezionamento in materie artistiche tra cui due corsi di perfezionamento a Capri presieduti dagli artisti internazionali Enrico Baj e Joe Tilson coordinati da importanti critici d’arte tra cui Achille Bonito Oliva, Gillo Dorfles, Filiberto Menna, Lea Vergine. Vincitrice di concorso ha conseguito l’abilitazione all’insegnamento di Disegno e Storia dell’Arte. È stata e continua ad esserlo con successo, protagonista di numerose mostre personali, collettive d’arte e premi sia in Italia che all’estero, tra cui: Giappone, Austria, Spagna, Francia, Emirati Arabi, Germania, Istraele. Marisa Mola, oltre ad essere una pittrice professionista, è anche una cantautrice e interprete (in arte Molà).