Per gli alunni della Pascoli di Massafra un momento di preghiera dopo il sacramento della Comunione

Attualità
visibility826 - martedì 11 giugno 2019
di La Redazione
Più informazioni su
Gli alunni dell'istituto comprensivo Pascoli
Gli alunni dell'istituto comprensivo Pascoli © ViviWebTv

I docenti delle quarte classi dell'istituto comprensivo "Giovanni Pascoli" hanno condiviso un momento di preghiera con i loro alunni e relativi genitori partecipando ad una celebrazione eucaristica tenutasi al termine dei diversi turni di prima comunione.

La celebrazione di ringraziamento per il sacramento ricevuto ha avuto luogo venerdì 7 giugno nella chiesa di San Leopoldo, parrocchia di appartenenza dell'istituto.

L’evento è stato preparato con la sensibilità da don Michele Quaranta, che ha subito accolto con estrema disponibilità la comunità scolastica nella casa del Signore: lui ha cresciuto spiritualmente i bambini, accompagnandoli fino al traguardo tanto atteso, desiderato e preparato con cura.

Con don Vito Mignozzi, direttore dell'ufficio catechistico nella curia di Castellaneta, ha officiato la funzione con la sua gradita presenza.

I bambini, indossando la tunica del giorno della loro prima comunione, hanno "animato" la messa leggendo, cantando, pregando e con rinnovata emozione, hanno preso l’ostia.

Al termine della celebrazione i bambini hanno dedicato alla numerosa platea il canto "Grazie" ricevendo un fragoroso applauso che sicuramente rimarrà impresso nella loro memoria.

I docenti hanno regalato ai loro alunni un oggetto simbolico a ricordo della condivisione di una giornata memorabile.

«Lo spirito di questa iniziativa - hanno commentato i docenti delle classi quarte dell'istituto comprensivo Pascoli ad una nostra intervista - è stato quello di ricordare con gioia di aver da poco ricevuto un sacramento importante per la vita di ciascun credente e di offrire ai genitori e agli alunni un altro momento di riflessione e di condivisione reciproca.

L’obiettivo importante, ampiamente raggiunto con questa giornata, è stato quello di promuovere il benessere delle famiglie e dei loro docenti, finalità comune ad ogni attività didattica».