Sfruttamento sul lavoro: tre arresti a Ginosa

Cronaca
visibility186 - sabato 10 novembre 2018
di La Redazione
Più informazioni su
CC
CC ©

Erano costretti a viaggiare completamente ammassati in un furgone privo di sedili posteriori. Fermati ed identificati 16 lavoratori e i 3 loro "caporali".

Operazione anticaporalato a Marina di Ginosa: i militari della compagnia di Castellaneta hanno tratto in arresto un 34enne, un 31enne ed una 29enne, tutti di nazionalità rumena e residenti a Ginosa, perchè responsabili di intermediazione illecita e sfruttamento sul lavoro.

Il furgone era adibito al trasporto di 9 persone ma, grazie all'eliminazione dei sedili posteriori del mezzo, i "caporali" riuscivano a farci entrare ben 16 persone che viaggiavano in condizioni assolutamente disumane.

Gli uomoni, tutti braccianti, con la promessa di ottenere una regolare assunzione, erano diretti nelle campagne limitrofe per lavorare nei campi per 10 ore al giorno con una retribuzione media giornaliera di 30 euro mai corrisposta.

I tre rumeni sono stati processati ieri mattina con rito direttissimo.