Frati francescani: tanti gli spostamenti in vista del nuovo anno pastorale

Cronaca
visibility3042 - domenica 14 luglio 2019
di Dario Benedetto
Più informazioni su
Antonio Salinaro, Antonio Giaracuni, Antonio Mariggiò, Daniele Pichierri e Vincenzo Chirico
Antonio Salinaro, Antonio Giaracuni, Antonio Mariggiò, Daniele Pichierri e Vincenzo Chirico © ViviWebTv

Il convento di San Francesco d'Assisi di Castellaneta saluta il suo storico parroco: Padre Antonio Giaracuni sarà presto trasferito a Lecce, nella parrocchia Sant'Antonio a Fulgenzio, e sarà sostituito (probabilmente entro la fine di agosto) da Padre Gregorio Di Lauro, 53enne originario di Manduria e proveniente da Squinzano.

Una notizia che la diocesi di Castellaneta non ha ancora ufficializzato sui suoi canali, ma che è stata confermata dallo stesso Padre Antonio, durante la funzione domenicale del 7 luglio.

«Per me è arrivato il momento di partire - ha esclamato Padre Antonio -; dopo il mio paese d'origine, Castellaneta sarà per sempre la mia seconda patria».

Padre Antonio, a Castellaneta dal lontano 1995, non sarà però l'unico frate del convento di San Francesco a dover preparare le valige: anche Padre Daniele Pichierri (79enne padre guardiano), infatti, lascerà Castellaneta e partirà alla volta di Taranto per ricoprire il ruolo di vicario parrocchiale alla San Pasquale Baylon, nel quartiere Borgo.

Sarà in compagnia di altre vecchie conoscenze "castellanetane": Fra Vincenzo Chirico, nuovo parroco al posto di Padre Antonio Salinaro (un anno di vita fuori dal convento per lui) e Fra Francesco Zecca (confermato guardiano del convento).

Infine, a Castellaneta tutti ricorderanno Padre Antonio Mariggiò: dopo 11 anni di servizio a Martina Franca, lascerà la parrocchia Cristo Re e sarà trasferito nel convento di Santa Maria delle Grazie a Leverano. Gli succederà Fra Paolo Lomartire, 36enne frate originario di Massafra.