Frontale tra Palagianello e Mottola, la famiglia della vittima nomina un consulente

Cronaca
visibility4703 - giovedì 26 novembre 2020
di Andrea Carbotti
Più informazioni su
Le immagini dell'incidente
Le immagini dell'incidente © ViviWebTv.it

La famiglia di Giuseppe Faravelli, vittima del frontale di martedì 10 novembre sulla strada provinciale 27, intende fare piena luce sul tragico incidente stradale in cui ha perso la vita l’ottantenne palagianellese.

Lo ha detto Studio 3A, che rappresenta i familiari di Faravelli con l'avvocato Aldo Maria Fornari, dopo aver affidato l'incarico di consulente tecnico di parte all'ingegnere Maurizio Scudella, che eseguirà delle verifiche sui luoghi, i mezzi coinvolti e tutta la documentazione, quando sarà disponibile.

Negli uffici della procura di Taranto, la nomina è stata formalizzata l'altro ieri, martedì 24 novembre.

I legali cercheranno di ricostruire la dinamica del sinistro in cui è rimasto ferito anche un cittadino pachistano, S. Z., che vive nei dintorni di Palagianello e che potrebbe aver causato l'incidente. Infatti, il pubblico ministero Lucia Isceri lo ha iscritto nel registro degli indagati con l'ipotesi di omicidio stradale.

Secondo la ricostruzione dello Studio 3A, il pensionato viaggiava verso Mottola alla guida della sua Fiat Punto ma, all'uscita di una curva in zona Parco Casale Nord, S. Z., che proveniva in direzione contraria, perse completamente il controllo della sua Citroen Picasso, invadendo la corsia opposta e scontrandosi frontalmente con lui.

Un impatto terribile: la Fiat Punto fu proiettata fuori strada, nella banchina che costeggia la pineta, ribaltandosi più volte.
L’anziano, pur indossando regolarmente le cinture di sicurezza, purtroppo perse la vita.

Andrea Carbotti