Il Movimento 5 Stelle di Castellaneta sulla Comunale 65: «Una strada dimenticata da tutti»

Politica
visibility970 - sabato 13 ottobre 2018
di La Redazione
Più informazioni su
La strada comunale 65 oggi
La strada comunale 65 oggi © M5S

Il Movimento 5 Stelle di Castellaneta accende i riflettori sulle condizioni in cui verte la strada comunale 65, preziosa arteria che consentiva il collegamento diretto ed abbreviato tra il centro urbano di Castellaneta e la strada provinciale 15 per contrada “Gaudella”, evitando di percorrere l'Appia o la strada provinciale 13.

Consentiva e non consente, perchè come è noto, la comunale 65 a seguito delle piogge alluvionali dell’8 settembre 2003 è stata chiusa al traffico nella parte terminale a valle per il crollo del ponte in conci di tufo, costruito in epoca remota sulla Gravinella in prossimità dell’incrocio con la provinciale 15.

«La ricostruzione del ponte - hanno ricordato i grillini - utilizzando anche cemento armato, (costo dell’opera 70mila euro) ne ha consentito la riapertura al traffico per qualche anno, fino alle piogge alluvionali successive del 7 e 8 ottobre 2013, che hanno distrutto in gran parte il ponte appena ricostruito.

Da quella data, e cioè da 5 anni, quella strada è chiusa al traffico provocando danni e disagi agli operatori agricoli della zona, costretti a percorsi alternativi più lunghi e pericolosi e tagliati fuori dal mercato per la vendita dei propri prodotti per le difficoltà di accesso di compratori ai fondi agricoli.

Purtroppo - si legge in una nota inviata alla stampa - non si riesce a vendere ciò che si produce e quest’anno è rimasta a marcire nei campi anche una partita di 65 ettari di rape.

Analogo danno continua ad essere arrecato a tutti coloro che, soprattutto durante il periodo estivo, intendono raggiungere Castellaneta Marina, evitando di imboccare la strada statale Appia e il primo tratto della strada provinciale 13.

Cos’è successo negli ultimi 5 anni? Ci sono state diverse interrogazioni da parte dei consiglieri di minoranza, alle quali ha fatto seguito una serie di risposte “rassicuranti” del sindaco, che sono scivolate gradatamente da certezze su immediati interventi risolutori del problema a dubbi progressivi sulla sua pronta soluzione fino ad un nulla di fatto.

In questi giorni è stato celebrato il quinto anniversario della chiusura della strada comunale 65, “Una strada dimenticata”.

Fa male pensare che diversi anni fa quella strada portava ad una discarica controllata e che oggi è diventata, a sua volta, una discarica incontrollata».