“Casa della Sinistra”: «No alla privatizzazione del cimitero di Mottola»

Politica
visibility487 - lunedì 11 marzo 2019
di Andrea Carbotti
Più informazioni su
Il cimitero comunale di Mottola
Il cimitero comunale di Mottola © .

«No all' ipotesi di privatizzazione!».

È dura la presa di posizione della nuova formazione politica "Casa della Sinistra" contro l'ipotesi di gestione privatizzata del cimitero comunale di Mottola.

«In questi giorni - spiega "Casa della Sinistra" in un comunicato - assistiamo sgomenti e sospettosi al silenzio dell’amministrazione comunale di Mottola sulla prospettata ipotesi di privatizzare la gestione dei servizi cimiteriali attraverso il ricorso al “project financing”, così come previsto nella delibera di Giunta di approvazione del piano triennale delle Opere Pubbliche 2019/2021».

Il gruppo politico contesta all'amministrazione comunale la mancanza di trasparenza sulla vicenda e chiede, dunque, una comunicazione più chiara sulle sue reali intenzioni in merito al cimitero. La maggioranza Barulli, per tutta risposta, aveva confermato in tempi non sospetti l'arrivo in comune di una proposta da parte di un imprenditore, che sarebbe ora al vaglio dell'ufficio tecnico. «Ma - fecero sapere - non sarà mai presa in considerazione una proposta che non sia utile al cittadino».

Una risposta che non placa i "compagni", che annunciano di voler battere i pugni non solo per ideologia, anche se non nascondono un certo fastidio nel vedere "come il dolore venga trasformato in un bieco strumento di profitto".

«Secondo il nostro parere - chiosano - i servizi cimiteriali, per la delicatezza delle situazioni psicologiche ed affettive che coinvolgono gli individui, non possono essere considerati alla stregua della gestione di altri servizi meramente “commerciali”, in quanto necessitano di particolare attenzione poiché si incrocia la sensibilità e la dignità di ogni persona, anche dopo la morte. Le logiche speculative e di guadagno dovrebbero restare fuori dai cimiteri».

Da qui l'auspicio, manifestato dalla "Casa della Sinistra", che l'amministrazione si ravveda e rinunci alla volontà di privatizzare i servizi cimiteriali.

Andrea Carbotti