La provocazione: «Caos parcheggi a Castellaneta Marina, siano gratis per tutti!»

Politica
visibility2364 - giovedì 09 maggio 2019
di La Redazione
Più informazioni su
Lungomare Castellaneta Marina
Lungomare Castellaneta Marina ©

Parcheggi gratis per tutti? È la provocatoria proposta del consigliere comunale Gianni Di Pippa, alla luce della sospensione della gara che avrebbe dovuto assegnare la gestione del servizio a pagamento a Castellaneta Marina.

Con la delibera dello scorso 4 maggio, la giunta guidata da Giovanni Gugliotti ha deliberato di autorizzare il dirigente Pasquale D’Alò a disporre la sospensione, in attesa del pronunciamento del consiglio comunale sull’eventuale revoca della gara. La ragione di tale decisione sta nell’ottenimento, da parte dell’ente, di un finanziamento regionale per la realizzazione di progetti di riqualificazione integrata dei paesaggi costieri: si tratta di circa 1,3 milioni di euro (il comune di Castellaneta si è piazzato sesto su 37) da utilizzare per un intervento che cambierà volto al lungomare di Castellaneta Marina, nelle previsioni, con un sensibile calo dei posti auto a disposizione.

Il numero di stalli messi a gara, quindi, potrebbe diventare minore di quello effettivo a valle della realizzazione del progetto finanziato dalla Regione, rivelandosi una discrepanza che potrebbe attivare pesanti contenziosi, Peraltro, l’esecuzione dei lavori finirebbe per incidere sul traffico veicolare e sull’accesso al lungomare, riducendo ulteriormente il numero di potenziali fruitori delle “strisce blu”.

Non trattandosi di una gara a lotti, dalla quale fosse possibile stralciare le parti interessate dal progetto regionale, l’amministrazione ha deciso di sospendere l’efficacia della procedura di gara, che nel frattempo era arrivata allo step della valutazione delle proposte (era stata nominata anche la commissione).

Al consigliere Di Pippa, però, questa scelta è sintomo di incapacità amministrativa: «Dopo mesi di rinvii e ritardi – ha scritto sulla sua pagina Facebook – adesso la decisione di sospendere tutto». La gestione dei parcheggi di Castellaneta Marina è argomento di discussione vecchio di 10 anni, come sottolineato dal consigliere del Pd, trascinatosi tra ripetute proroghe ai vecchi concessionari giustificate dall’indisponibilità di un vasto parcheggio all’ingresso della frazione costiera che non era stato acquisito al patrimonio comunale e che, liberato dai vincoli, avrebbe consentito l’affidamento tramite gara dell’intero sistema della sosta tariffata.

La situazione si è sbloccata recentemente, tanto che il consiglio comunale ha varato anche le nuove tariffe, provvedimento al quale Di Pippa e il consigliere pentastellato Agostino de Bellis si sono opposti. La decisione di sospendere tutto, ora, spariglia le carte tanto da aver suggerito a Di Pippa di provocare con l’idea dei parcheggi gratuiti. Anche un altro consigliere d’opposizione, Antonio D’Ambrosio, si è scagliato contro l’amministrazione comunale, definendola non all’altezza della sfida che si era prefissata, “un’occasione persa per molti, dai vecchi gestori dei vari lotti parcheggio, alle ditte partecipanti alla gara e ai proprietari dei lidi sul lungomare che, a stagione praticamente quasi iniziata, si trovano in una situazione di grande incertezza”.

E pensare che solo qualche giorno fa, anche per il livello dei servizi offerti, Castellaneta Marina ha preso la quinta Bandiera blu consecutiva.