Alienazione terreni degli ex combattenti di Palagianello, Antonicelli interroga il sindaco

Politica
visibility169 - mercoledì 26 giugno 2019
di La Redazione
Più informazioni su
Il consigliere comunale Mino Antonicelli
Il consigliere comunale Mino Antonicelli © Web

Nuova interrogazione del consigliere comunale Mino Antonicelli.

Stavolta, il leader del gruppo politico "Palagianello Bene Comune" si rivolge al primo cittadino Borracci accendendo i riflettori sulla alienazione dei terreni assegnati agli ex combattenti.

«Dopo la prima guerra mondiale - scrive Antonicelli - furono concesse all'associazione combattenti i terreni riportati nella relazione del perito demaniale Antonino Sonnessa, quale riconoscimento per i meriti di guerra.

Sciolta l’associazione i terreni rimasero nel possesso dei combattenti e/o loro eredi.

Con l’approvazione della L.R. 7/98, fu avviato, da parte del Comune, il procedimento per il riconoscimento del diritto di proprietà ai possessori, fissandosi il prezzo di alienazione, in gran parte riscosso dal Comune.

Ma a distanza di circa 20 anni, il procedimento non è stato concluso, con grave pregiudizio dei contadini, che, malgrado il lungo tempo trascorso, l’avvenuto pagamento del prezzo e i miglioramenti apportati ai fondi, non dispongono ancora di valido titolo di proprietà.

Gravi devono ritenersi le inadempienze ed i ritardi della pubblica amministrazione, che evidentemente sottovaluta le ansie ed i sacrifici dei lavoratori della terra, nei confronti dei quali mostra al contrario disinteresse, reso palese dalla pessima tenuta della viabilità dell’agro, che impedisce un più proficuo collocamento dei prodotti agricoli.

E’ di palmare evidenza il distacco della P.A. dai problemi dei contadini e/o degli agricoltori, che vivono di ristrettezze perla nota crisi del settore agricolo.

Per queste ragioni, sollecitiamo il sindaco per chiedere se non ritenga che si debba mettere fine al lungo letargo in cui è precipitato il procedimento per la regolarizzazione del diritto di proprietà ai contadini, possessori dei terreni ex combattenti e quali urgenti provvedimenti intende a riguardo adottare».