Perrini: «​Non possiamo ogni volta piangere morti e feriti per ricordarci del mancato adeguamento»

Politica
visibility1494 - martedì 24 novembre 2020
di La Redazione
Più informazioni su
L'incidente a Massafra
L'incidente a Massafra © ViviWebTv

«Non ne posso più di dover intervenire ad ogni maledetto incidente autostradale che avviene sulle strade insicure e pericolose della nostra provincia».

Esordisce così in una nota il consigliere regionale di Fratelli d'Italia Renato Perrini dopo l'incidente avvenuto ieri mattina a Massafra sulla statale Appia (clicca qui per rileggere l'articolo).

«Non possiamo ogni volta piangere morti e feriti per ricordarci del mancato adeguamento delle nostre strade - continua Perrini -, e poi continuare a non fare niente sperando che Dio ce la mandi buona.

Quella che riguarda le due bretelle della statale 100 e statale 7 è ogni volta una morte annunciata su due strade ad altissima percorrenza e centralità per i collegamenti della nostra provincia.

Ma questa volta la Regione Puglia è direttamente responsabile, avendo dirottato altrove i 65 milioni di euro che dal Cipe erano stati stanziati per questo ampliamento.

Torno ancora a chiedere tramite interrogazione presentata agli uffici regionali di rivedere la messa in sicurezza in particolar modo dei due snodi San Basilio-Mottola e Massafra-Taranto. Mi auguro di non dover aspettare altri bollettini».