"Le grotte parlanti", in arrivo a Massafra un finanziamento della Regione

Attualità
visibility1287 - domenica 28 febbraio 2021
di La Redazione
Più informazioni su
Gravina San Marco - Massafra
Gravina San Marco - Massafra © ViViWebTv

L’amministrazione Quarto centra un obiettivo, progettato ed inseguito dal 2018: la realizzazione di un percorso turistico e culturale nella gravina San Marco.

Il progetto “Le Grotte Parlanti”, approvato infatti a fine 2018 e presentato in Regione Puglia nell’ambito dell’Avviso FSC 2014-2020 per la “Selezione di interventi strategici per la fruizione di aree e infrastrutture finalizzati al miglioramento dei sistemi e dei servizi nel settore turistico”, ha ottenuto un finanziamento di 659.674,15 euro, grazie allo stanziamento di ulteriori 55 milioni deliberato dalla Giunta Emiliano lo scorso 24 febbraio, che ha consentito lo scorrimento della graduatoria dei progetti ammessi, dopo una prima assegnazione che aveva esaurito le risorse disponibili per l’Avviso, pari a 20 milioni di euro.

L’intervento progettuale proposto dal Comune di Massafra, dell’importo complessivo di 677.415,72 euro con cofinanziamento a carico del Comune di 17.741,57 euro prevede la realizzazione di un percorso turistico-culturale di collegamento tra via La Liscia ed il villaggio rupestre di Santa Marina, ripristinando antichi percorsi di cui oggi si è persa traccia.

Il percorso recuperato “consentirà di ammirare la bellezza del paesaggio, assicurandone la tutela e la valorizzazione, attraverso interventi di pulizia e recupero.

Gli ambienti grottali che non sono raggiunti dai percorsi esistenti saranno oggetto di interventi di manutenzione, al fine di salvaguardare l’habitat rupestre.

I rilievi effettuati attraverso la geomatica consentiranno di acquisire tutte le informazioni relative al sito; verrà pertanto allestita una piccola galleria all’aperto, in corrispondenza dell’area di ingresso al villaggio rupestre di Santa Marina, dove verranno posizionati dei pannelli descrittivi del sito”.

La Commissione di Valutazione, istituita dalla Regione per esaminare le proposte pervenute e stilare la graduatoria di merito, ha assegnato al progetto del Comune di Massafra, redatto dall'architetto Vera Donvito, il punteggio di 71 su 85, posizionandolo al 12° posto nella categoria B (riqualificazione waterfront, riqualificazione nuclei antichi e borghi, nonché aree circostanti e di accesso agli attrattori turistici, finalizzata alla valorizzazione e tutela di viali e piazze, valorizzazione beni demaniali pubblici).

L’ammissione al finanziamento regionale dovrebbe svincolare risorse per altri interventi da parte dell’ente di via Livatino.  

Per tale progetto, a dicembre scorso, l’amministrazione Quarto aveva infatti contratto un mutuo con la Cassa Depositi e Prestiti per l’importo totale previsto, pari ad 677.415,72 euro. Una somma rilevante che potrà essere destinata ad altre opere.

La palla passa ora al sindaco Fabrizio Quarto.