Scuole non ultimate a Massafra, Quarto: «​Individuate le migliori soluzioni per alleviare i disagi»

Attualità
visibility798 - giovedì 13 settembre 2018
di Luigi Serio
Più informazioni su

Il nuovo anno scolastico a Massafra parte con una conferenza stampa del sindaco Fabrizio Quarto, dell’assessore alla Pubblica Istruzione Maria Rosaria Guglielmi, dell’assessore ai Lavori Pubblici Michele Bommino e del dirigente Antonio Modugno.

Importanti le novità per studenti e genitori dell' istituto comprensivo “S. G. Bosco” che temporaneamente occuperà le aule del plesso scolastico in via Nuova nel centro storico.

Gli interventi strutturali e di efficientamento del plesso Pascoli su corso Roma non sono stati ancora ultimati per cui la scuola risulta inagibile. L'amministrazione ha detto di essersi impegnata per attenuare i disagi .

«Inizio – afferma il primo cittadino - all'insegna di importanti lavori che stanno interessando alcuni plessi scolastici. Ciò comporterà certo dei disagi per gli spostamenti, ma tali interventi strutturali e di efficientamento porteranno ampi benefici sia per quanto attiene la sicurezza, sia per il miglioramento della qualità della vita in classe dei nostri figli. In alcuni plessi le opere procedono in modo spedito, mentre per altri c’è bisogno di più tempo, in quanto le strutture avevano bisogno di particolare attenzione e cura. La squadra Servizi è fortemente impegnata nel mettere a punto ogni cosa e far sì che le aule siano pronte per l’inizio delle lezioni.»

«Dopo incontri e accordi – continua il sindaco – con le varie componenti coinvolte abbiamo individuato le migliori soluzioni per alleviare disagi e consentire il più regolare svolgimento dell’anno scolastico. Ringrazio, a tal proposito, tutti coloro che si sono spesi nel collaborare con l’Amministrazione per la condivisione logistica e chi si impegnerà per essere di ausilio alla popolazione scolastica dell’Istituto Comprensivo “S. G. Bosco” che dovrà occupare le aule del plesso scolastico in via Nuova, storica sede della omonima scuola elementare. Nello specifico, per decongestionare il traffico che verrà a crearsi nel centro storico, nei pressi del Santuario di Gesù Bambino, in concomitanza con l’entrata e l’uscita dal plesso scolastico saranno creati, due punti di raccolta (Largo Capreoli e Piazza Broia) dove i bambini saranno accolti e accompagnati a scuola in primis dai genitori, da volontari e dai membri della Protezione Civile, coordinati dagli agenti della Polizia Locale, guidata dal Col. Modugno. Per facilitare l’accesso in sicurezza alla Scuola sarà istituita una ZTL temporanea dalle ore 7,45 alle 8,45 e dalle ore 12,30 alle 13,45, in Via Andria, Via Nuova e Via Messapia (tratto da Via Zuccaretti a Via Muro). Sarà consentito l’accesso ai soli residenti, ai mezzi di soccorso e di polizia».

«La Scuola – affermano il sindaco e l’assessore alla Pubblica Istruzione – continua ad occupare un posto primario nell’attività amministrativa, con progettualità e ricerca di finanziamenti, considerando l’importanza che essa riveste nella società, con una offerta formativa sempre più aderente al momento storico. Rivolgo infine un particolare saluto – ha concluso il sindaco Quarto - ai dirigenti che si apprestano a guidare le sorti dei tre Istituti, ringraziando, al contempo, chi ha lasciato l’incarico, al quale auguro ogni migliore auspicio».