Dagli alunni del "Lentini-Einstein" un'App per il turismo a Mottola

Attualità
visibility271 - sabato 08 giugno 2019
di Andrea Carbotti
Più informazioni su
Una lezione di Sergio Natale Maglio
Una lezione di Sergio Natale Maglio ©

Un'App che si trasforma in guida turistica poliglotta.

È questa la finalità del progetto "MottolArte", che ha coinvolto negli ultimi mesi due folti gruppi di alunni del "Lentini-Einstein" di Mottola, che coordinati dalle insegnanti Amelia Esposito e Antonella De Santo oltre che dallo studioso e storico locale Sergio Natale Maglio, agevoleranno nei prossimi mesi la fruibilità turistica dei monumenti cittadini.

«"MottolArte" - come spiega Sergio Natale Maglio - è innanzitutto la riappropriazione da parte degli studenti della storia e delle ricchezze culturali del nostro territorio».

Al progetto, che rientra nel PON(Programma Operativo Nazionale), ha aderito anche il comune di Mottola, con la partecipazione dell'assessorato alla cultura e dell'ufficio turistico. Gli alunni, in questo frangente, hanno avuto l'opportunità di studiare il patrimonio archeologico, storico, culturale e artistico della città, con visite a tema nel centro storico e negli insediamenti rupestri.

«Spesso - continua Maglio - si ignora il collegamento esistente tra quello che si ha dietro casa e le grandi vicende storiche, le correnti artistiche e culturali nazionali e sovranazionali. Una volta recuperata la coscienza e la conoscenza di quello che siamo e che abbiamo sotto il naso, i ragazzi mettono le loro “scoperte” a disposizione di chi ci viene a trovare, dall’Italia e dal mondo.

E lo fanno attraverso una modalità che attualmente sembra molto trendy e efficace nel campo del turismo culturale, ovvero una audio guida plurilingue scaricabile gratuitamente attraverso una app. In tal modo si impara a lavorare in team e la scuola diventa una impresa produttiva nel settore culturale e turistico».

Andrea Carbotti