D'Errico: interventi sulla fascia costiera di Massafra

Attualità
visibility2154 - mercoledì 12 giugno 2019
di Luigi Serio
Più informazioni su
Antonio D'Errico
Antonio D'Errico © Luigi Serio

A pochi giorni dall’inizio ufficiale dell’estate abbiamo ascoltato il dottor Antonio D’Errico, consigliere delegato alla Fascia Costiera del Comune di Massafra.

“Dopo aver assunto la delega, a marzo 2018, - spiega D’Errico in una nostra intervista - ed aver incontrato i comitati delle due zone marine, abbiamo indirizzato le nostre attenzioni su Marina di Ferrara, dove abbiamo subito completato la toponomastica per evitare anche problematiche legate alla sicurezza per mezzi di soccorso e di pubblica utilità. Abbiamo ultimato la pubblica illuminazione dove mancava, sistemato alcune strade con scarificatura e stabilizzato, bonificato molte aree inquinate da rifiuti di ogni genere.

Prevediamo di proseguire con la sistemazione delle strade e di ridurre gli interventi di bonifica, scoraggiando gli incivili con multe salate, che ho proposto al sindaco di raddoppiare. Prevediamo inoltre di effettuare un dragaggio alla foce del fiume per consentire alla barche le uscite in mare e agli appassionati di dedicarsi all’hobby della pesca.

L’obiettivo è quello di ottenere risorse dai finanziamenti europei e soprattutto di incoraggiare gli investitori, al fine di creare le condizioni per valorizzare la nostra costa, che non è seconda a nessuna.”

“Quest’anno - prosegue il consigliere delegato -, per espresso volere del sindaco Fabrizio Quarto, interverremo anche su Marina di Chiatona. Nei giorni scorsi abbiamo sottoscritto un protocollo di intesa con il Comune di Palagiano identificando tre macrosettori di intervento: sicurezza, ambiente ed infrastrutturazione. Abbiamo avviato lo studio per un progetto di fogna bianca da presentare in Regione, che risolverebbe molti problemi, anche se l’investimento necessario è rilevante, si tratta di cifre dai 5 agli 8 milioni di euro, e le difficoltà non mancano a causa della scellerata conformazione urbanistica prodotta dall’abusivismo.

Stiamo cercando di individuare delle aree da destinare a parcheggio esterno all’ingresso di Chiatona, dotate di un servizio navetta, al fine di evitare di congestionare le strade interne e le due vie d’accesso a causa dell’elevato afflusso di veicoli e del parcheggio selvaggio.”

“Proseguiamo i nostri interventi di pulizia e di manutenzione di tutto il territorio, che in caso di forti piogge, specie in alcune strade, si allaga. In tal senso - aggiunge D’Errico - abbiamo stipulato una convenzione con una ditta che mensilmente interverrà per pulire e disostruire le grate e i canali di deflusso delle acque piovane. Sistemeremo con scarificatura e stabilizzato la strada che costeggia il parco fitness e la base scout. Ripristineremo le giostrine rotte o asportate e altre ne aggiungeremo nelle aree della pineta. Realizzeremo delle grate di raccolta di acqua piovana e provvederemo ad abbellire il viale Tarassaco, che va da Lido Impero al parcheggio di Lido Onda Blu, con piante autoctone, panchine, cestini gettacarte, impianti per pubblica affissione, richiesti da chi abita la località e che spesso in quei mesi è all’oscuro di provvedimenti ed iniziative in città. Stiamo infine preparando un cartellone di Chiatona Estate con eventi per attirare gente e incoraggiare la permanenza dei residenti.

Cerchiamo - conclude il consigliere D’Errico - di fare il possibile, nonostante la ristrettezza delle risorse, ma abbiamo bisogno della collaborazione dei cittadini per evitare di sprecare denaro pubblico per sopperire allo scarso senso civico di chi non vuole bene alla città e al territorio.”