Al via la "Festa del Carmine" di Mottola: show tra musica e spettacolo

Attualità
visibility611 - giovedì 04 luglio 2019
di Andrea Carbotti
Più informazioni su
La Madonna del Carmine
La Madonna del Carmine © Giuseppe Roppo

I quattro giorni di festa che fermarono Mottola. Una storia che si ripete, nel nome della Vergine del Carmelo, a distanza di duecento anni dalla prima volta che un'assemblea di sodali si riunì per deliberare i primi festeggiamenti esterni.

Tornerà la "festa grande" di luglio, simbolicamente l'evento che vede riversarsi la città in centro, col corso soffocato da folle oceaniche come ai tempi dello "struscio" e un'ondata di pietà popolare a fare da cornice alle esibizioni musicali e alle batterie pirotecniche.

I festeggiamenti, in occasione del prestigioso traguardo, si dilatano: le celebrazioni e gli spettacoli cominceranno infatti già dal prossimo 13 luglio e si prolungheranno fino alla notte del 16. Il prologo della festa, invece, è in già in corso con numerosi appuntamenti religiosi tra cui la novena alla Vergine e l'aggregazione dei nuovi sodali, che si consumerà nel pomeriggio del 15 luglio.

Ma la vera premessa è quella che, già da qualche settimana, vivono le decine di collaboratori del comitato festa, per l'occasione confluito nell'associazione culturale "Mottola la città in Festa", i quali sulla scorta dei secolari predecessori continuano nella tradizione di assicurare alla città un momento di aggregazione nel segno della festa e della preghiera e soprattutto nel nome della Madonna del Carmine.

Il 13 luglio, sabato, sarà dedicato a un percorso enogastronomico per le vie del centro a cura della Coldiretti di Taranto e di "Campagna Amica". Intorno Alle 21, invece, toccherà ai "Tarantatrè" - autori con Vito Greco dell'inno in vernacolo "La feste d'u Carmene" - esibirsi sul palco allestito in piazza XX settembre.

Il giorno seguente sarà la giornata "clou" del cartellone civile, con le arterie centrali prese d'assalto dapprima per l'arrivo della "Conturband", la prima "marching band" del meridione, e poi per l'esibizione del duo "Marvin e Andrea Prezioso", idoli della dance italiana dei primi anni duemila per i quali è atteso un notevole riscontro in termini di partecipazione. Il 15 luglio si ripeterà l'accensione musicale delle luminarie in piazza XX settembre, grande sorpresa del cartellone dell'anno scorso, al quale si sommeranno le note della banda di Ailano, diretta dal maestro Nicola Hansalik Samale.

Il 16 luglio, in occasione della ricorrenza, sono previste sei celebrazioni mattutine già dalle 7, che culmineranno a mezzogiorno con la supplica alla Madonna del Carmine. Per le 17:30 è invece prevista la solenne processione, nella quale il simulacro settecentesco della Vergine sarà retto a spalla dalla tradizionale "Colonna dei Massari". Al termine del corteo sacro la statua riceverà un omaggio floreale dal sindaco Giampiero Barulli. È in programma, poi, una serata di festa con la banda di Lecce e lo spettacolo pirotecnico previsto per le 23:30.

Andrea Carbotti