Definizione agevolata entrate comunali: a Massfara prorogato termine istanze

Attualità
visibility272 - mercoledì 11 settembre 2019
di La Redazione
Più informazioni su
Comune di Massafra
Comune di Massafra © ViviWebTv

Il Comune di Massafra ha prorogato fino al 15 ottobre, il termine di presentazione delle istanze per la definizione agevolata delle entrate comunali non riscosse a seguito della notifica di ingiunzioni di pagamento, ai sensi dell’articolo 15 del decreto legge n° 34 del 2019, notificate negli anni dal 2000 al 2017.

Per usufruire di tale agevolazione occorre versare le somme dovute a titolo di capitale ed interessi, le spese relative alla riscossione coattiva, le spese di notifica dell’ingiunzione e le spese delle eventuali procedure cautelari o esecutive.

Per le sanzioni amministrative relative a violazioni del codice della strada non sono dovuti gli interessi, inclusi quelli di mora e quelli di cui all’articolo 27, sesto comma, della legge 24/11/1981, n° 689.

La predisposta domanda, reperibile presso gli sportelli SO.G.E.T. o sul sito istituzionale www.comunedimassafra.it, va presentata al concessionario per la riscossione oppure all’ufficio protocollo sito in via Livatino n° 18.

Il concessionario per la riscossione comunicherà l’accoglimento o il rigetto dell’istanza entro trenta giorni dal ricevimento della stessa. Le somme dovute potranno essere dilazionate sino ad un massimo di 23 rate mensili, con importo minimo di cento euro.

L’adesione alla definizione agevolata può essere esercitata anche da coloro che hanno già pagato parzialmente, anche a seguito di provvedimenti di dilazione emessi dal Comune o dal concessionario per la riscossione.

Per maggiori informazioni tutti gli interessati possono consultare il Regolamento presente sul sito istituzionale www.comunedimassafra.it o recarsi allo sportello SO.G.E.T. nella sede municipale in via Livatino n° 18, il martedì e venerdì dalle 9 alle 12 e il giovedì pomeriggio dalle 15:30 alle 17:30.