"Giornata della Filatelia" e prima del "Premio Andreace", ottimo riscontro a Massafra

Attualità
visibility621 - lunedì 11 novembre 2019
di La Redazione
Più informazioni su
Giornata della Filatelia
Giornata della Filatelia ©

Nella mattinata di venerdì 8 novembre, nelle aule della scuola “Manzoni”, si è svolta l’annuale "Giornata della Filatelia", come di consueto organizzata per Massafra dal "Circolo Filatelico e Numismatico Rospo", col fine di far conoscere ai più giovani - e rammentare agli adulti - come il francobollo sia un importante veicolo di trasmissione dei valori e della cultura di ogni popolo.

La Costituzione ha rappresentato l’argomento principale scelto per l’edizione 2019, sulla scorta dell’emissione dei relativi 6 francobolli riproducenti gli elementi figurativi che caratterizzarono la serie “Democratica”, messa in circolazione per la prima volta nell’ottobre del 1945 e nel cui àmbito, dal giugno del 1946, furono stampate le prime affrancature della nostra Repubblica: dunque tale materia è stata l’oggetto dell’annullo filatelico, disegnato da Pietro Silvestri, che è stato impresso sulle apposite cartoline (4 delle quali riproducenti altrettante tavole dell’artista Vito Spada, raccolte in un folder ad hoc).

Quale contenuto collaterale, inoltre, si è individuato il 50esimo anniversario dell’allunaggio e quindi su queste 2 linee guida gli studenti delle scuole aderenti all’iniziativa hanno sviluppato i propri elaborati, che sono stati esposti assieme all’opera Italiae Lex Mater di Spada, alla collezione “Dal Big Ben alla Luna” di Claudio Erbi e ad un estratto della mostra “Il Popolo sovrano: la nascita della Repubblica italiana” della Società Operaia.

Coordinati dal presidente del circolo, Francesco Rospo, e dal segretario Nicola Fabio Assi, hanno presenziato Maria Rosaria Guglielmi (assessore a Politiche Sociali, Istruzioni, Pari Opportunità e Terzo Settore) anche in rappresentanza del sindaco Quarto, impegnato a Roma per l’incontro istituzionale sulla difficile e ben nota “vicenda ex Ilva”; Giuliana Deflorio (dirigente scolastico del “De Amicis - Manzoni”); Francesca Magnani (referente di Poste Italiane per Taranto, Brindisi e Lecce); Sergio De Benedictis (delegato della Federazione fra le Società Filateliche); Vito Spada, che, illustrando il suo quadro, ha esposto come si sia giunti all’emblema della Repubblica; Pietro Mastrangelo (presidente della BCC di Massafra) e Paola Donvito (presidente della Scuola Forense di Taranto), i quali hanno effettuato una breve, rispettivamente, digressione storica sulla nascita della Costituzione e analisi degli articoli riguardanti i diritti e doveri fondamentali.

Inoltre, hanno preso la parola i dirigenti, o loro delegati, degli altri istituti scolastici della città.

Erano altresì presenti il maresciallo in congedo Donato Cito, presidente della sezione locale dell’Associazione Carabinieri, e Luigi Consoli, segretario della Società Operaia.

A rendere ancor più rilevante la manifestazione, da quest’anno in via sperimentale si è provveduto durante la stessa alla consegna del Premio “Andreace”, già Premio “Catacchio”, assegnato a concittadini e/o corregionali che si distinguono nella società.

Lo hanno ricevuto Pietro Mastrangelo, Cosimo Damiano Simone (presidente dell’Archeogruppo “Jacovelli”) e l’atleta Luisa Zecchino (il cui intervento è stato particolarmente sentito nel dichiarare il proprio orgoglio nel rappresentare Massafra e l’Italia).

L’occasione è stata propizia pure per ringraziare Nino Bellinvia, ora presidente onorario del Circolo, per quanto fatto in questi anni, così come si è voluto esprimere gratitudine nei confronti di Angela Resta Andreace per aver dato l’assenso all’intitolazione del premio a suo marito.

Il prossimo appuntamento con le attività del Circolo “Rospo” è per l’annullo voluto dall’Associazione Carabinieri che si terrà il 25 novembre nella sede della Società Operaia su corso Italia 17.