Don Oronzo Marraffa eletto vicepresidente della "Federazione Italiana Settimanali Cattolici"

Attualità
visibility2612 - lunedì 13 gennaio 2020
di Luigi Serio
Più informazioni su
don Oronzo Marraffa
don Oronzo Marraffa © ViviWebTv

Il parroco massafrese don Oronzo Marraffa, direttore del giornale online della diocesi di Castellaneta "Adesso”, è stato eletto vicepresidente vicario della FISC – Federazione Italiana Settimanali Cattolici.

Il consiglio nazionale nella scorsa settimana ha eletto come presidente Mauro Ungaro, direttore del settimanale diocesano di Gorizia "Voce Isontina", e durerà in carica per quattro anni insieme al suo esecutivo.

La FISC – Federazione Italiana Settimanali Cattolici, nasce il 26 novembre 1966 con l’intento esplicito di raccogliere l’eredità culturale, sociale ed ecclesiale delle varie testate sorte alla fine del 1800 alla luce dell’enciclica Rerum Novarum di Leone XII, nel solco del Movimento cattolico italiano. La federazione oggi riunisce 183 settimanali diocesani, presenti in circa 160 diocesi, raggiungendo così gran parte del territorio nazionale. Secondo recenti accertamenti diffonde oltre ottocentomila copie a settimana.

Il periodico mensile della diocesi di Castellaneta "Adesso" è nato nel 2008 e da allora aderisce alla Federazione Italiana dei Settimanali Cattolici.

«In questo momento il nostro giornale - ha commentato ad una nostra intervista il parroco della Chiesa di Santa Croce di Laterza don Oronzo Marraffa - si avvale, oltre ad alcuni colleghi giornalisti che ci onorano dei loro articoli, di un gruppo di giovani volontari che collaborano con la redazione aiutandoci a compiere un prezioso servizio di informazione e di formazione.

Come ho scritto per Avvenire, tra i temi che abbiamo trattato recentemente rientrano la Ludopatia (i dati dei Monopoli di Stato parlano chiaro quanto a cifre sul denaro giocato), l’abuso di alcol da parte di minori nei nostri Comuni (con l’aiuto del Direttore del Dipartimento delle Dipendenze dell’Asl di Taranto abbiamo riflettuto – e speriamo – fatto anche riflettere qualcuno su un fenomeno dilagante dai mille riflessi educativi, sanitari e sociali. Oltre agli eventi ecclesiali, dunque, particolare attenzione viene riservata ai fenomeni sociali che si manifestano nel territorio: per il prossimo numero stiamo studiando il fenomeno dell’abbassamento dell’età di assunzione di sostanze stupefacenti.

Per la nostra diocesi una mancata generatività sotto il profilo comunicativo - si declina come afonia della nostra comunità in un contesto in cui far sentire la voce della Chiesa locale ha il sapore della scelta missionaria e culturale "Adesso" è, dunque, il narratore della vita della comunità diocesana, un giornale di popolo che vuole contribuire ad alimentare il senso di comunità.

Il Presidente Mattarella, ricevendo presso il Quirinale il 20 novembre scorso, il Consiglio Nazionale della Federazione Italiana dei Settimanali Cattolici (FISC), ha invitato i presenti a proseguire nella missione di "giornali del popolo e giornali che favoriscono la costruzione della comunità".

Come ho scritto nell'editoriale di novembre 2019, grazie a questo giornale (con tanti limiti, ma anche con qualche lato positivo), la nostra comunità diocesana può e deve provare a fare opinione pubblica su temi delicati che esigono una dichiarata lettura evangelica dei fatti per poter elaborare strategie efficaci illuminate dal discernimento.

Prima di tutto - ha concluso don Oronzo Marraffa - desidero esprimere gratitudine ai colleghi del Consiglio Nazionale per il dono della loro fiducia che spero di ricambiare con l’impegno per un cammino unitario e fecondo della nostra Federazione. Si tratta, inoltre, di un bel riconoscimento conferito alla nostra diocesi per il lavoro che si sta portando avanti con tenacia in questi anni».