L'Europa al Carnevale di Massafra con l'istituto comprensivo Pascoli

Attualità
visibility1334 - sabato 22 febbraio 2020
di La Redazione
Più informazioni su
L'iniziativa
L'iniziativa ©

«Il carnevale, si sa, è un’esplosione di colori, costumi, bambini in festa, sontuose strutture e ricche coreografie. Il carnevale è una gioia per i protagonisti e per gli spettatori, appaga la vista e coinvolge in un turbinio di emozioni. Ma il carnevale è anche passione per il lavoro artigianale, cura dei particolari e riflessione sui temi di attualità più toccanti. Per l'istituto comprensivo Pascoli di Massafra il carnevale è tutto questo».

Così esordiscono, in una nota i referenti del progetto Erasmus dell'istituto comprensivo Pascoli di Massafra Cinzia Perniola, Antonella Galatone, Giuseppe Bufano, Albertina Mastrangelo e Rosanna Roma.

«Anche quest’anno - continua la nota -, com’è tradizione, l'istituto comprensivo Pascoli partecipa con entusiasmo alle sfilate dedicate alle scuole proponendo un tema attualissimo "La Terra". Ma quest’anno il variopinto gruppo mascherato della scuola dal titolo "Le Meraviglie della Natura" si tinge di nuovi colori, quelli delle nazioni europee che partecipano al progetto Erasmus + HEART (Healing Earth with ART= curare la Terra con l’Arte). Alunni e docenti provenienti da Slovenia, Portogallo, Romania Turchia e Polonia sfileranno infatti con i loro pari italiani domenica 23 febbraio. L’Erasmus significa approfondimento della lingua inglese, sviluppo delle competenze sociali, di cittadinanza europea, significa anche far conoscere il nostro meraviglioso territorio e le nostre tradizioni culturali.

I team stranieri sono arrivati il 17 febbraio e resteranno a Massafra per una settimana. I docenti stranieri sono alloggiati presso le nostre strutture ricettive a Massafra mentre gli alunni sono ospiti delle famiglie dei nostri studenti della scuola secondaria di primo grado Andria. Il progetto prevede meeting ufficiali, attività relative al tema della Terra (laboratori di riciclo, laboratori artistici, musicali con l’orchestra della scuola e di coreografie), visite nei siti d’interesse locali. Le mobilità Erasmus sono sempre emozionanti, catapultano la scuola, i ragazzi e i docenti in un’atmosfera internazionale ma questa volta il connubio Erasmus-Carnevale rappresenta un valore aggiunto. L’attesa è fremente!

Come già accaduto negli anni precedenti, anche quest’anno il gruppo carnascialesco dell'istituto comprensivo Pascoli rispecchia lo sfondo integratore scelto dalla scuola, "La Terra". La Pascoli è da anni impegnato a promuovere la tutela ambientale e a diffondere le buone pratiche relative a dematerializzazione, gestione di spazi verdi/orti, corretta raccolta differenziata e progressiva eliminazione della plastica usa e getta. Tantissime iniziative importanti (Giovedì Riciclone, Squadra Natura, Friday4Future, Giornata Mondiale della Terra, Giornata Mondiale dell’Habitat, piantumazione di alberelli per i Giusti delle Nazioni…) caratterizzano la nostra scuola allo scopo di sensibilizzare gli alunni, i docenti, le famiglie e tutta la comunità locale, in merito ai principi della salvaguardia ambientale e dell'ecosostenibilità.

La questione ambientale è la più grave minaccia che la nostra generazione e soprattutto le generazioni future dovranno fronteggiare: inquinamento, surriscaldamento globale, conseguenze devastanti su flora, fauna ed esseri umani, sono sotto gli occhi di tutti.

I nostri alunni costantemente ci chiedono perché gli animali muoiono, vengono cacciati, si estinguono; perché il mare e le spiagge sono inondati di spazzatura; perché gli uomini e soprattutto i bambini muoiono di terribili malattie e noi non possiamo aiutarli. La Terrà è uno scrigno fragile (basti pensare a ciò che è successo in Australia) e bisogna proteggerlo.

Viva il carnevale, viva l’Erasmus».