Laterza nella mappa del "Deposito nazionale dei rifiuti radioattivi", Lopane perde le staffe

Cronaca
visibility4565 - martedì 05 gennaio 2021
di La Redazione
Più informazioni su
Il consigliere regionale Gianfranco Lopane
Il consigliere regionale Gianfranco Lopane ©
Nella mappa delle possibili zone in cui l'Italia dovrà costruire il "Deposito nazionale dei rifiuti radioattivi" ci sarebbe anche Laterza. 
 
Lo ha reso noto Repubblica.it ed anche il consigliere regionale Gianfranco Lopane: «Apprendiamo - ha riferito l'ex sindaco di Laterza - che tra i 67 siti atomici individuati da Sogin per lo stoccaggio di rifiuti radioattivi, insieme ad altri comuni murgiani e lucani ci siamo anche noi. Non è sufficiente una consultazione pubblica di appena 60 giorni. Il nostro fin da ora è un secco no.
 
Come 20 anni fa ci opponemmo all’individuazione del sito di Scanzano Jonico, allo stesso modo ci contrapporremo con fermezza a questa ipotesi che riguarda i nostri territori.

Vi terrò aggiornati - ha concluso Lopane - sugli sviluppi e sulla mia azione in questo senso».

Le zone individuate in Puglia e Basilicata sono comunque 17, tra le province di Potenza, Matera, Bari, Taranto: comuni di Genzano, Irsina, Acerenza, Oppido Lucano, Gravina, Altamura, Matera, Laterza, Bernalda, Montalbano e Montescaglioso.