Covid, nuovo screening a Villa Francesco: le ultime sul focolaio

Cronaca
visibility4289 - martedì 26 gennaio 2021
di Andrea Carbotti
Più informazioni su
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio © Web

Sono 17 gli operatori della residenza socio sanitaria Villa Francesco che risultano contagiati dal Coronavirus dopo l'ultimo screening di verifica.

Secondo quanto appreso da fonti ufficiali, gli operatori, in gran parte mottolesi, hanno effettuato tamponi a gruppi lungo tutta la settimana scorsa, e ora sono a casa in isolamento, dove molti di loro potrebbero aver trasmesso il virus ai familiari.

In lieve aumento anche il numero dei positivi tra gli ospiti della struttura. Sono una trentina quelli di cui si ha notizia certa, con il sospetto sul decesso di quattro ultraottantenni, alcuni con patologie croniche, avvenuto in questi giorni.

Pare da indiscrezioni che siano in gran parte asintomatici: le loro condizioni non sembrano preoccupanti, fatta eccezione per qualche anziano che aveva già in precedenza un quadro clinico più delicato, per cui è stato necessario il ricovero ospedaliero.

Per sopperire alla mancanza di personale è intervenuta la Asl di Taranto. I pazienti, infatti, sono stati affidati a medici, infermieri e personale del presidio post Covid di Mottola e di altri ospedali vicini.

Dall'inizio della crisi pandemica, tutti gli anziani ospiti di Villa Francesco vivevano isolati dal resto del mondo, fatta eccezione per il personale e i proprietari della struttura, che ricorrevano settimanalmente a tamponi antigenici.

Lo scorso 12 gennaio, tutti gli anziani (in totale una quarantina) hanno ricevuto la prima dose del vaccino Pfizer. Troppo tardi, evidentemente, vista l'infezione esplosa a pochi giorni dalla somministrazione.

Andrea Carbotti