Operazione "Centri Diurni", bufera su "Nuova Luce": parla il legale della cooperativa

Cronaca
visibility2462 - mercoledì 21 luglio 2021
di La Redazione
Più informazioni su
Carabinieri NAS
Carabinieri NAS ©

«In relazione ai provvedimenti giudiziari odierni a carico del rappresentante legale della cooperativa, contestando le, a dir poco frettolose, notizie diffuse, ci si sente in dovere di affermare piena fiducia nella magistratura innanzi alla quale saranno chiariti tutti gli aspetti della vicenda (caratterizzata da complessi risvolti giuridici)  e la correttezza dell'operato della cooperativa».

L'avvocato Eligio Curci, legale della cooperativa Nuova Luce, con una nota stampa dice la sua in merito all'operazione dei Nas di Taranto denominata "Centri Diurni": un'operazione per la quale, lo ricordiamo è stata disposta una misura cautelare interdittiva, per un anno, nei confronti del legale rappresentante della cooperativa che gestisce le strutture socio-sanitarie per conto della ASL di Taranto, ritenuta responsabile di truffa aggravata e continuata e tentata truffa (clicca qui per saperne di più).

«L'operato della cooperativa è sempre stato improntato al rispetto delle regole sia per offrire una adeguata assistenza agli ospiti  sia per assicurare ai propri dipendenti il riconoscimento dei loro diritti.

L'attività continua regolarmente - ha concluso il legale Curci - con l'auspicio che quanto prima l'amministratore sarà messo nelle condizioni di chiarire ogni aspetto e dimostrare la legittimità e buona fede del suo operato».