Blitz "esplosivo" a Laterza: un uomo ai domiciliari

Cronaca
visibility6920 - martedì 23 novembre 2021
di Andrea Carbotti
Più informazioni su
Carabinieri
Carabinieri ©

Un centinaio di bombe artigianali nascoste nell’intercapedine di un muro; e se non bastasse anche droga di ogni tipo. Una scoperta “esplosiva”, quella dei carabinieri di Marina di Ginosa, che stamane hanno colto sul fatto un 40enne di Laterza, accusato di detenzione di materiale esplodente e spaccio di droga.

Dopo averlo pedinato per giorni, osservandone movimenti e abitudini, i militari del comando marinese hanno perquisito la sua casa di campagna, anch'essa nel territorio laertino. Qui hanno scoperto, in un buco ricavato nel muro, 111 ordigni di fabbricazione artigianale, 40 grammi di marijuana e 35 di cocaina. Nella villetta sono stati trovati anche un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento, messi sotto sequestro insieme alla sostanza stupefacente e a 340 euro in contanti, ritenuti frutto dell’illecita attività di spaccio.

Così, su disposizione del magistrato di turno, l’uomo si trova adesso rinchiuso agli arresti domiciliari.