Colpito da infarto del miocardio, 40enne salvato a Mottola

Cronaca
visibility6465 - lunedì 01 luglio 2019
di Andrea Carbotti
Più informazioni su
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio ©

Lo hanno rianimato con una terapia farmacologica dopo essersi presentato in condizioni disperate all'ormai ex punto di primo intervento di Mottola.

Ringrazierà il personale della struttura sanitaria un 40enne del posto, vittima lo scorso 29 giugno di un infarto del miocardio. L'episodio si è consumato intorno alle 9, quando l'uomo in preda a lancinanti dolori al torace e a un forte stato di sudorazione ha deciso di muoversi alla volta dell'"Umberto I".

L'équipe del 118 ha dunque ritenuto di procedere con un elettrocardiogramma, che ha evidenziato uno STEMI in sede inferiore.

Il malcapitato è stato affidato dapprima alle cure del medico Antonio Scarano e infine è stato trasportato di urgenza alla casa di cura "Villa Verde" di Taranto, dove è stato sottoposto a un intervento di angioplastica.

Tutto bene quel che finisce bene, dunque, anche nelle parole del medico Antonio Scarano, che ha sottolineato l’importanza della presenza di un medico sul posto e di equipaggi che siano sempre più tempestivi.

Andrea Carbotti