Covid-19, Regione Puglia e Ministero dell'Interno firmano una preziosa convenzione

Cronaca
visibility2909 - lunedì 27 luglio 2020
di La Redazione
Più informazioni su
la firma della convenzione
la firma della convenzione ©

E' stata sottoscritta questa mattina a Bari una convenzione tra la Regione Puglia e il Ministero dell’Interno per lavorare congiuntamente a specifiche azioni di contenimento nella diffusione del Covid19.

Il presidente della Regione Michele Emiliano e il prefetto di Bari Antonella Bellomo hanno siglato un protocollo per la condivisione del trattamento dei dati sanitari che può essere effettuata “con modalità semplificata” nel rispetto, in ogni caso, delle misure a tutela dei diritti e delle libertà dei soggetti interessati.

Con la sottoscrizione della convenzione, la Regione si impegna a fornire i necessari punti di contatto telefonico e telematico del Sistema Sanitario Nazionale alle questure ed ai comandi interessati; a fornire, in modalità telematica, materiale informativo e formativo in favore del personale chiamato alle attività di concorso alle strutture del Servizio sanitario e infine a fornire adeguato numero di dispositivi di protezione individuale (D.P.I.).

Le questure invece e i comandi legione Carabinieri Puglia e regionale Guardia di Finanza Puglia si impegnano a confermare l’azione di controllo sul territorio pugliese e la segnalazione di eventuali casi sospetti alle autorità competenti, secondo le disposizioni emanate sullo specifico tema dall’autorità di Governo.

Entrambi le parti si impegnano poi ad assicurare scambio di informazioni sulla piattaforma regionale dedicata GIAVA Covid-19, che costituisce il data base di gestione dei dati sanitari della Regione Puglia nel quale sono registrati tutti i casi di contagio secondo le definizioni previste dal Ministero della Salute distinguendoli in: caso sospetto, caso probabile e caso confermato.

La convenzione ha validità per tutta la durata dello stato di emergenza nazionale legato all’epidemia da virus Covid-19, ovvero fino alla cessazione delle esigenze di supporto da parte della Regione.