Arrivano i pazienti nel reparto Post acuzie, ma l'hospice di Mottola rimarrà operativo

Cronaca
visibility2052 - lunedì 07 settembre 2020
di Andrea Carbotti
Più informazioni su
L'hospice nel Pta di Mottola
L'hospice nel Pta di Mottola ©

Sono giovanissimi, tutti provenienti dal Moscati di Taranto, i primi quattro pazienti del reparto Covid post acuzie di Mottola, riaperto dopo più di 3 mesi per far fronte alla seconda ondata dell'epidemia.

Il loro arrivo è in programma questo pomeriggio, lunedì 7 settembre, e non si esclude nei prossimi giorni l'arrivo anche di altri malati.

Come per i primi 4, si tratta per lo più di pazienti positivi asintomatici con un'età media di 25 anni, dimessi dai rispettivi ospedali ma in attesa di terminare l'isolamento, al termine del quale saranno effettuati gli ultimi tamponi.

A sorpresa, l'hospice non sarà trasferito: la Asl è riuscita a creare le condizioni tali da assicurarne la piena regolarità e sicurezza nel tempo. Entrata e uscita dei reparti seguiranno percorsi differenti e il personale sanitario in servizio non potrà avere contatti diretti.

Le operazioni saranno coordinate dal dottor Giovanni Buccoliero, primario di Malattie Infettive dell'ospedale Moscati. I pazienti, come anticipato su queste colonne mercoledì 2 settembre (clicca qui per rileggere la notizia), saranno ospitati al secondo piano del Pta.

Intanto, tra questa e la prossima settimana dovrebbe essere pubblicato il bando per la Rsa R1: sono pronti i documenti per la gara d'appalto e l'affidamento a una gestione privata della struttura, che potrà ospitare fino a 40 pazienti.

Andrea Carbotti