Reddito di cittadinanza: 10 "furbetti" massafresi incastrati dai carabinieri

Cronaca
visibility6996 - martedì 17 novembre 2020
di La Redazione
Più informazioni su
Carabinieri
Carabinieri ©

Stavano scontando una pena detentiva chiaramente incompatibile con il reddito di cittadinanza, oppure non avevano comunicato all’Inps variazioni obbligatorie, per questo sono stati deferiti per violazione della legge che ha istituito il cosiddetto “reddito di cittadinanza”.

Grattacapi in vista per 10 massafresi: in seguito agli accertamenti condotti dall'aliquota operativa dei carabinieri della compagnia di Massafra, infatti, è stato appurato che la maggior parte dei soggetti percettori si trovava in una condizione assolutamente incompatibile con il reddito di cittadinanza.

In un caso, due soggetti conviventi, sono risultati entrambi percettori di reddito di cittadinanza, avendo comunicato falsamente differenti residenze.

Le somme indebitamente percepite tra il mese di aprile 2019 ed ottobre 2020 ammontano ad euro 76.353,00, che i trasgressori saranno chiamati a restituire.