Zona industriale di Mottola, Agrusti: «Nel 2021 provvedimenti importantissimi»

Politica
visibility387 - martedì 09 febbraio 2021
di La Redazione
Più informazioni su
Il Piano per Insediamenti Produttivi D.7 S. Basilio - Mottola
Il Piano per Insediamenti Produttivi D.7 S. Basilio - Mottola ©

Un nuovo processo di sviluppo passa dalla valorizzazione della zona industriale di San Basilio.

È il messaggio lanciato dall'assessore Francesco Agrusti, che ha illustrato due nuove delibere per la principale area produttiva mottolese.

Innanzitutto l’avvio del procedimento di valutazione ambientale strategica riguardo al Piano per Insediamenti Produttivi D.7 S. Basilio - Mottola, definito "un passaggio fondamentale e propedeutico all’adozione e successiva approvazione definitiva del piano".

Il provvedimento giunge a distanza di quasi due anni dalla delibera con la quale la giunta aveva assegnato, come obiettivo del V Settore, "l’affidamento dell’incarico per la redazione del nuovo PIP".

Entra nel vivo, dunque, il processo che porterà la zona industriale, attualmente costituita da 27 lotti + 3 macro-lotti, a disporre di complessivi 47 lotti.

Dunque, come ha spiegato Agrusti ci saranno circa venti nuovi che, una volta approvato il piano, potranno essere messi a disposizione di aziende che vorrano investire e creare sviluppo nel territorio.

«Si tratta di un passaggio di natura straordinaria - le parole dell'assessore -, soprattutto in considerazione che l’ultimo PIP ha cessato di avere validità nel 2014. Da 7 anni, quindi, non abbiamo lo strumento necessario per individuare lotti, espropriare le aree e assegnarle ad imprese».

Inoltre, presto sarà consentito a tutte le aziende l'allaccio all'acqua pubblica: a breve infatti sarà energizzato l’impianto di sollevamento a servizio della rete idrica consortile e della vasca di prima pioggia, interrompendo una lunga attesa che dura dal 2013.

«Stiamo lavorando duramente per raggiungere questi obiettivi - ha concluso Agrusti -. L’auspicio è che l’attuale e le future amministrazioni continuino con determinazione, affinché si creino le condizioni per l’insediamento di nuove aziende nella zona industriale di San Basilio».