Statale Appia, Pinto (Lega Giovani) perde le staffe

Politica
visibility3118 - domenica 07 marzo 2021
di La Redazione
Più informazioni su
Incidente sulla Strada Statale Appia - Foto di repertorio
Incidente sulla Strada Statale Appia - Foto di repertorio © ViViWebTv

«Possiamo constatare che quel tratto di Statale Appia ormai è un tratto della morte: lo percorri da vivo ma non sai se ci fai ritorno».

Esordisce così, in una nota, il responsabile provinciale di infrastrutture e trasporti della "Lega Giovani", il massafrese Alessio Pinto

«Sono anni - continua Pinto -, se non tutti i giorni ma quasi, che Massafra apprende il decesso di tante persone soprattutto a causa dell’uscita dalla stazione di servizio Q8, ma anche a causa dell'alta velocità degli automobilisti.

La presente amministrazione è a conoscenza di quanto accade su quel tratto ma, dopo cinque anni ancora non abbiamo visto nessuna risoluzione al problema. 

Quando si gestisce un qualcosa vige sempre il principio di "non vedo non sento e non parlo". Questo è sbagliato: ognuno deve prendersi le responsabilità per cui è chiamato a svolgere il proprio lavoro.

Quante altre vittime dobbiamo avere prima che realmente si prendano provvedimenti? Penso sia arrivato il momento che il Comune solleciti l'Anas ad intervenire con rallentatori attivi di velocità, autovelox fissi elettronici o rallentatori ad effetto acustico; non dobbiamo accontentarci dei semplici saltuari posti di blocco effettuati dalla Polizia Locale.

In quanto responsabile provinciale di infrastrutture e trasporti ci penserò io: invierò due lettere indirizzate al Comune e all’Anas per sollecitare e cercare di risolvere un gravissimo problema che persiste da anni».