Carnevale di Massafra, sottoscritto l'atto per la concessione di fondi regionali

Politica
visibility221 - mercoledì 04 dicembre 2019
di La Redazione
Più informazioni su
I firmatari
I firmatari ©

Questa mattina è stato fatto un importante passo in avanti per la realizzazione dei capannoni da destinare alla lavorazione della cartapesta.

A Bari, in Regione, il sindaco Fabrizio Quarto ha sottoscritto con l’assessore allo Sviluppo Economico, Mino Borraccino e con il presidente dell’Asl di Taranto Costanzo Carrieri, l’atto per la concessione di fondi regionali pari a circa 2,5 milioni di euro necessari ad avviare l’evidenza pubblica con manifestazione di interesse per l’acquisizione e gestione di capannoni (nella zona industriale) da cedere al comune di Massafra per la riqualificazione del suo carnevale.

Le somme che saranno trasferite all’Area di Sviluppo Industriale di Taranto consentiranno al “sistema Carnevale” un sensibile passo di solidità.

Il sindaco Fabrizio Quarto ringrazia ancora una volta l’assessore Borraccino, per aver creduto nella validità dell’azione pro “capannoni”, e il presidente dell’ASI, Costanzo Carrieri, per aver voluto in modo importante contribuire alla valorizzazione di una attività che va ben oltre la realizzazione dei mastodontici carri allegorici.

L’acquisto e la ristrutturazione di capannoni da destinare al “Carnevale di Massafra” rientrano nell’ambito di una serie di progetti finanziati dalla Sezione Competitività e Ricerca dei Sistemi Produttivi dell’Assessorato allo Sviluppo Economico della Regione Puglia.

L’assessore Mino Borraccino a proposito della concessione del finanziamento aveva già sottolineato come questi risultati si costruiscono con un affiatato gruppo di lavoro, in questo caso composto da regione, comune e consorzio ASI e come si stia creando un nuovo sviluppo per la filiera economica della cartapesta.

Il sindaco Quarto sottolinea che l’odierna firma avviene proprio quando i maestri cartapestai hanno riaperto i loro “laboratori” e con grande e consueta abnegazione hanno avviato la realizzazione delle loro opere. «Con l’arrivo dei capannoni – conclude il sindaco – il carnevale di Massafra sarà leva di sviluppo non solo limitata al periodo carnascialesco ma prolungata per tutto l’anno, consolidando anche una grande “fetta” di tradizione, storia e cultura della città».