Fratelli d'Italia: «La sicurezza del nostro territorio rappresenta una priorità per noi»

Da sinistra: Ramunno, Zaccaro, Miccolis Da sinistra: Ramunno, Zaccaro, Miccolis © ViviWebTv

«La sicurezza del nostro territorio e soprattutto la necessità di adoperarsi per combattere il degrado della nostra Massafra, ad esempio nelle aree sensibili del centro storico (da via la Terra al rione Gesù Bambino sino alle zone di via Canali) ovvero in tutte quelle zone tornate alla ribalta per una serie di episodi di vandalismo, violenza e criminalità più volte segnalate dai nostri cittadini, rappresentano una priorità per Fratelli d’Italia Massafra».

Esordiscono così il coordinatore cittadino Domenico Miccolis e i consiglieri comunali Saverio Ramunno e Giancarla Zaccaro in una nota inviata alla stampa.

«Sempre lodevole e prezioso è il supporto che quotidianamente assicurano la nostra Polizia locale e le forze dell’ordine, ma questo non basta, l’intera comunità è preoccupata.

L’amministrazione comunale è assente sull’argomento, mai una presa di posizione, né un’ordinanza per contrastare l’inciviltà e migliorare la qualità della vita e la sicurezza dei cittadini, né tantomeno mai una iniziativa che abbia parlato di regolamenti comunali per la tutela e il decoro del centro storico, un regolamento che ponga per esempio dei limiti agli orari di vendita di alcolici in alcune zone critiche della città.

Il nostro centro storico è un ginepraio di etnie incontrollato, un ricovero per immigrati che cercano rifugio nel quartiere delle “vicinanze”, a volte nascondiglio per azioni criminose. L’assenza di un presidio stabile di sicurezza nel centro storico è stata una precisa volontà politica dell’attuale amministrazione comunale, una iniziativa affrettata ed infelice.

Occorre fare un passo indietro e un serio “mea culpa”, ripristinando il presidio distaccato nel cuore del centro storico, organizzando e fornendo al personale mezzi per la vigilanza versatili ed adatti ai vicoli e alle vie del vecchio abitato.

L’amministrazione comunale deve lavorare con i tutori della legge e con il personale dei servizi sanitari e sociali, per definire ed avviare azioni condivise ed efficaci di prevenzione.

Bisogna istituire un tavolo permanente tra gli amministratori, i corpi di polizia del territorio e gli abitanti, che vanno sempre ascoltati e mai abbandonati, per un confronto sulle iniziative da adottare, per arginare i fenomeni di inciviltà, di delinquenza e di violenza.

L'amministrazione dovrebbe sempre garantire politiche di sicurezza urbana, attraverso il potenziamento dell’organico e delle dotazioni delle forze di polizia locale, incentivando la collaborazione della polizia locale con le altre forze dell’ordine per consentire un capillare controllo del territorio, con un sistema di videosorveglianza efficace per tutta la città, in modo da poter monitorare costantemente tutto il territorio.

Una adeguata sicurezza per Massafra parte dalla riqualificazione dei quartieri, in primis del centro storico, degli edifici, delle strade in stato di degrado, ormai conquistate dall’irregolarità.
Nel centro storico c’è urgente bisogno di controllo, c’è bisogno di un censimento dell’abitato e dei residenti e dello stato in cui vivono.

Dal centro storico alle zone a nord, piuttosto che al quartiere Sant’Oronzo, Massafra ha bisogno di una nuova politica per la sicurezza della città.

Vivere la nostra Massafra sta diventando un’impresa, ogni giorno più ardua: eventi di microcriminalità, di violenze, di spaccio sono ormai sotto gli occhi di tutti.

Il ripristino della sicurezza e della legalità e la lotta al degrado sono tra le priorità di Fratelli dʼItalia; noi crediamo che siano anche le priorità di tutti i massafresi.

Il sindaco e l’amministrazione hanno il dovere di garantire la sicurezza di Massafra».

Le notizie del giorno sul tuo smartphone
Ricevi gratuitamente ogni giorno le notizie della tua città direttamente sul tuo smartphone. Scarica Telegram e clicca qui

La Redazione - sab 3 dicembre

«Dopo 250 giorni, è arrivata la soluzione per poter completare i lavori del ...

La Redazione - sab 3 dicembre

Ancora in aumento il numero di positivi a Massafra. Sono quattro settimane di continua crescita dei contagi. ...

La Redazione - sab 3 dicembre

La situazione del centro siderurgico ex Ilva, ora Acciaierie d’Italia, a Massafra sarà ...