news ed eventi CIA

Novità sulla strada statale 100: Caragnano (Strade Sicure) traccia la linea

Vanni Caragnano, presidente di "Strade Sicure" Vanni Caragnano, presidente di "Strade Sicure"

Nelle prossime settimane, il tratto della strada statale 100 a ridosso della Provinciale 237 Mottola-Noci subirà un importante modifica di riduzione di carreggiata, interdicendo la corsia di sorpasso in entrambi i sensi di marcia in chilometriche differenti con zebrature sulla pavimentazione stradale.

Lo ha reso noto il comitato "Strade Sicure" tramite il suo presidente Vanni Caragnano.

«Tutto procede in linea con l'incontro romano con il ministro Salvini e i vertici Anas - ha rassicurato Caragnano -. In direzione Taranto la “zebratura” riguarderà ben 7 chilometri, dal km 59+250 al chilometro finale mentre in direzione Bari dal km 61+300 al km 58+180.

Questi “drastici” interventi, seppur superficiali, sono gli unici che la tipologia di strada consente di effettuare per migliorarne la sicurezza nell’immediato. Costituiscono di fatto un disincentivante ad assumere comportamenti azzardati nei tratti già luogo di vere e proprie carneficine nel recente passato.

A questi seguiranno a breve provvedimenti amministrativi già in corso di realizzazione da parte del Comune di Mottola con l’installazione dei sistemi di rilevazione elettronici di velocità tipo “tutor” che completeranno l’obiettivo di mitigare il fenomeno drammatico di nuove vittime della strada nel tratto in questione, anche dovuto ad atteggiamenti lontani dal rispetto delle regole di comportamento alla guida.

Con il medesimo proposito, il Comune di Massafra ha installato nei giorni scorsi lungo la SS100 nel tratto di sua competenza, un autovelox fisso, finalizzando così quanto previsto nel 2021 dal decreto prefettizio che liberalizzava l’installazione di ogni tipo di strumento elettronico di controllo della velocità con il fine di fermare le stragi.

Non perdiamo comunque di vista l’obiettivo finale che è quello di migliorare l’intera infrastruttura donando al nostro territorio finalmente una superstrada a 4 corsie con spartitraffico centrale, più sicura e moderna rispetto all’attuale.

Proseguono infatti le interlocuzioni con il ministro Salvini al fine di ottenere in tempi brevi il completamento dell'iter attuativo per l’ampliamento fino a San Basilio con la costruzione della nuova rotatoria e il finanziamento per la progettazione della nuova realizzazione del tratto da San Basilio fino alla SS106/dir.

È chiaro che le opere in corso sono di mitigazione del fenomeno degli incidenti stradali ma tutto ciò che negli ultimi anni il nostro comitato ha promosso, prima in Regione e poi nella sede del MIT, resta l’unico serio percorso possibile e che porterà sicuramente alla realizzazione dell’opera pubblica tanto voluta e agognata dal nostro territorio e mai sostenuta a gran voce fino al nostro arrivo».

Le notizie del giorno sul tuo smartphone
Ricevi gratuitamente ogni giorno le notizie della tua città direttamente sul tuo smartphone. Scarica Telegram e clicca qui

La Redazione - mar 11 giugno

Quattordici studenti delle classi quarte dell'istituto Lentini-Einstein di Mottola, ...

La Redazione - gio 13 giugno

Nella cornice degli Ex Baraccamenti Cattolica, la cui ristrutturazione è stata resa possibile ...

La Redazione - gio 13 giugno

Un nuovo autovelox a postazione fissa è stato installato nel territorio di Massafra, al confine ...