Tablet e borse di studio per gli alunni della "Galilei" di Taranto

Attualità
visibility733 - venerdì 05 marzo 2021
di La Redazione
Più informazioni su
Il giorno della consegna
Il giorno della consegna ©

Dei nuovi tablet per gli alunni del nostro Istituto Comprensivo sono stati donati dal gruppo "Donne per la Città", nato nel febbraio 2020 , composto da donne impegnate in ruoli istituzionali che hanno dedicato la propria carriera al bene della comunità ionica.

Questa donazione arricchisce la dotazione informatica della scuola destinata a migliorare e promuovere negli alunni la cultura della cittadinanza digitale e denota un’attenzione particolare alla scuola, un mondo tra i più colpiti dall’emergenza.

Il gruppo infatti è formato, tra le altre, da Antonella Bellomo, già prefetto di Taranto, Antonella Montanaro, procuratore della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Taranto e Eva Degl’Innocenti, direttrice del museo archeologico di Taranto,

I tablet sono stati consegnati dalla professoressa Carmen Galluzzo Motolese, promotrice del gruppo, e dalla dottoressa Antonella Montanaro.

«Con questa donazione il Gruppo Donne per la Città - ha commentato Antonietta Iossa, dirigente scolastica dell’istituto "Galileo Galilei" - ha dimostrato che la “solidarietà” non è solo una parola ma una dimostrazione fattiva del bene che si semina in città.

Dall’inizio della pandemia ormai da un anno a questa parte - ha proseguito la dirigente - molti alunni hanno perso molto, sia in termini di socialità, sia dal punto di vista della formazione, anche se gli insegnanti del nostro Istituto cercano in tutti i modi di rimanere per loro un valido punto di riferimento. Non tutti gli studenti, purtroppo, stanno affrontando i disagi del momento con gli stessi strumenti, i tablet donati sono un fattivo contributo per aiutarli».

Nel corso dell’incontro, inoltre, Montanaro ha consegnata una borsa di studio, donata dall’associazione "Marco Motolese" e dal alub per l’UNESCO di Taranto, ad una studentessa dell’ultimo anno della scuola media che si è distinta sia per il comportamento sia per il profitto. Si tratta di un premio assegnato al termine dell’anno scolastico 2018/2019 consegnato adesso a causa della pandemia.

La presidente delle due associazioni, Carmen Galluzzo Motolese, ha sottolineato l’intento di assegnare la borsa di studio a quell’alunno che ha mostrato un comportamento corretto verso gli insegnante ed i compagni ed un interesse per lo studio ed il sapere. Entrambe le associazioni, infatti, perseguono gli intenti dell’agenda 2030 in particolare nell’obiettivo "educazione di qualità".

«Vogliamo ringraziare ancora il gruppo "Donne per la Città" per la donazione dei tablet – afferma ancora la dirigente Iossa -, l’associazione "Marco Motolese" ed il club per l’UNESCO di Taranto per questa borsa di studio consegnata oggi. Accolgo con gioia la notizia che il loro legame con la nostra scuola continuerà nel futuro».

Anche al termine di quest’anno scolastico, infatti, due alunni della nostra scuola secondaria di primo grado, uno del plesso "Galilei" in Città Vecchia e uno del plesso "Giusti" del quartiere Tamburi, riceveranno altrettante borse di studio.

È intenzione delle due associazioni, inoltre, premiare gli studenti che avranno raggiunto le votazioni più alte e che, nonostante le difficoltà della formazione a distanza, avranno continuato a studiare e a lavorare con impegno, in maniera seria e scrupolosa».