Galleria d'arte di Otranto, espone anche un grande artista massafrese

Attualità
visibility569 - sabato 19 giugno 2021
di La Redazione
Più informazioni su
Vito Spada e Mirella Coricciati
Vito Spada e Mirella Coricciati ©

La nuova sede di "Germinazioni IV^.0", inaugurata proprio oggi ad Otranto in via San Francesco di Paola 31, ospiterà anche il vernissage "Tutto nasce dalla materia", una personale che vede protagoniste 40 opere materiche del massafrese Vito Spada, tra quadri e pittosculture.

La mostra sarà visitabile tutti i giorni dalle 9 alle 13 e dalle 18 alle 23, fino al 5 luglio.

L’arte contemporanea ci porta spesso a porci domande sul significato di un quadro o di una scultura, sul senso dato dall’artista, sui confini dell’arte, soprattutto quando l’opera si mostra nella sua diversità di materiali, forme e soggetti.

Tuttavia, nelle sue complessità, l’arte contemporanea riflette perfettamente la vita così come la conosciamo. Vito Spada è proprio uno di quegli artisti radicati nel nostro territorio ma già proiettati in una dimensione internazionale (ricordiamo infatti che le sue opere sono attualmente presenti a Shangai). Si interroga molto sull’uso dei materiali, raccontandosi e catturandoci con l’arte materica come solo un artista con una mente poetica sa fare, con la sua innovativa tecnica e con un modo inedito di esprimersi, attraverso segni, forme, colori e materie.

«In ogni sua opera si mostrano emozioni vive delle quali lo spettatore è partecipe in modo gioioso e volontario, godendo a pieno la perizia del suo lungo e paziente lavoro che, anno dopo anno, assume i connotati di arte maestra. In Vito Spada si scorge il valore di una scelta - spiega Mirella Coricciati, presidente della galleria e curatrice della mostra -. Materia e colore, spazio e tempo si fondono in un quadro armonico tanto da inventare ogni volta creazioni omogenee e contemporanee, in un processo che dà vita a un nuovo modo di vedere e toccare la materia, pronta a trasformarsi in nostalgica poesia, grazia, beltà e ricerca. Questi sono solo alcuni dei valori trasmessi dall’arte di Spada, ancora più importanti in questi tempi difficili all’interno della comunità artistica e della società».

Nei pressi della galleria "Germinazioni IV^.0", precisamente nel Castello Aragonese di Otranto, sarà possibile ammirare le note serigrafie originali di Banksy, lo street artist più famoso e importante ancora in vita. Le sue opere saranno esposte dal 23 giugno al 19 settembre.

Vito Spada, nasce a Massafra nel 1957, dove risiede e lavora. Autodidatta ha coltivato da sempre la passione per l’arte. Quando finalmente decide di proporsi in mostra con “Artisti a confronto” a Mottola (Ta) nel 2012 cattura l’attenzione del pubblico. Si sottopone nel 2013 al giudizio della critica che supera con successo nel Premio Internazionale d’Arte e Cultura “Apollo” e nel Premio “Salvo d’Acquisto” a Lecce del 2014. La sua prima personale “Tutto nasce dalla materia” 2014 nella sua stessa città, qualche mese dopo è nel Palazzo della Cultura a Mottola (Ta); sempre nello stesso anno è a Francavilla Fontana (Br) conseguendo sempre giudizi lusinghieri e pareri favorevoli. Numerose le partecipazioni. Da ricordare la 1ªBiennale d’Umbria nel 2015 e nello stesso anno Effetto Arte nella città degli Uffizi lo invita in “Contemporanei.” Vito Spada è un artista che si interroga, crea, distrugge, ricompone meticolosamente cercando risposte sui misteri del nostro vivere confusionale. Le sue opere sono state presenti dal 2015 al 2016 nelle Gallerie Art&Co. In un convegno sulla grande guerra presenta il suo “Elogio della Memoria” sempre nel 2016 Biancoscuro Art Contest a Montecarlo lo premia con: la medaglia menzione speciale della giuria. “L’Arte in Vetrina” presenta le sue opere nella sala Risorgimento a Lecce. Nel 2017 Effetto Arte in “Museo Levi Palermo”, mostra le sue geometrie cromatiche essenziali che espone anche nelle sale del Bramante a Roma. Dal 2017 le sue opere sono in permanenza a Lecce in Galleria GERMINAZIONI IVª.0. Estremamente controllate le sue pennellate, corroborate da accenti armonici e poetici in sovraesposizione affascinano lo spettatore del Museo de Louvre Paris-Museum of Decorative Arts con “L’arte fertile del sud” di Galleria GERMINAZIONI. Nello stesso anno le sue opere spiccano in Casa cava Matera in “Animus et Anima”. Nel 2018 una personale, che incuriosisce pubblico e critica “Forme e colori in libertà” Carovigno (Br) al Luxury Fashion Show, presentato da Galleria GERMINAZIONI; le sue opere sono esplosioni, spessori di colore creazioni nate per aggiunte di elementi. Oggi “Elogio della memoria” e “ Rituali segnici di una gloria antica” sono opere nella collezione Sgarbi.