A Mottola "Up to the Jefu", tra musica, turismo e territorio

Attualità
visibility473 - lunedì 09 settembre 2019
di Andrea Carbotti
Più informazioni su
Un momento della serata
Un momento della serata © ViViWebTv

Un viaggio delle vertigini e un minimo comune divisore per una serata tra musica, enogastronomia e arte: la terra delle gravine, quel territorio variegato e selvaggio compreso tra il tarantino e Matera.

Questo, un sunto dell'ultimo "Up to the Jefu", l'evento che saluta il tramonto con vino e musica, in scena a partire dalle 18:30 di ieri sera a Mottola, nell'elegante Casa Sansonetti, una residenza di campagna tra i pini.

Nel corso della serata anche l'esibizione dei "Fideles", nell'unica data italiana della stagione. Questi, due dj producer di origine tarantina, sono tuttora tra i più apprezzati nella scena techno internazionale e, inoltre, sono stati recentemente protagonisti del progetto "Cerclee Forteresse royale de Chinon" in Francia, in uno dei più suggestivi castelli d'oltralpe.

In occasione dell'evento, accompagnato da cibo pugliese e grandi vini, è stata presentata la guida turistica “Terra delle Gravine”, edita da "Itinera" Posa Edizioni di Mottola, una nuova realtà editoriale dedicata al mondo dei viaggi.

La presentazione, moderata da Mariagrazia Chianura, ha visto gli interventi dell'autrice Carmela D'auria e dell'editore Attilio Posa, in un inedito talk per raccontare il territorio.

Numerosi, anche i contributi di esperti tra operatori del settore, titolari di strutture ricettive e esponenti del mondo politico, che hanno parlato a vario titolo di terra delle gravine e turismo.

In ordine, sono infatti intervenuti gli assessori Crispino Lanza e Mimma Stano, delegati al Turismo rispettivamente di Mottola e Laterza. Poi Antonella D'Eredità, titolare di una casa vacanze a Mottola e ancora Daniel Dal Corso e Raffaele Ignazzi, direttore e presidente del Gal "Luoghi del Mito e delle gravine".

Per il Gal anche l'intervento di Ciro Maranò, direttore del gruppo "Magna Grecia", con sede a Grottaglie. E non solo, per la città delle ceramiche è infatti intervenuto anche il consigliere comunale Ciro Petrarulo.

Alla fine, i saluti conclusivi del sindaco Giampiero Barulli, non prima delle testimonianze di Isabella Bello e Liliana Dell'Aquila. La prima, a capo dell'associazione di promozione turistica "Visit Ginosa e Marina"; l'altra, guida turistica e titolare di "bed and breakfast" a Laterza.

«È stato un bellissimo evento - commenta l'editore Attilio Posa -, abbiamo ritagliato uno spazio all'interno di "Up to the Jefu", un format consolidato che sta crescendo, per parlare di turismo e cultura in funzione della nostra guida "Terra delle Gravine", uscita con ottimi risultati nello scorso luglio.

Il successo - continua - sta forse nel parlare di un territorio che ha una forte identità e un forte potenziale di crescita. Ci auguriamo, dunque, che facendo rete e con la capacità di mettere insieme pubblico e privato si cerchi di valorizzare un territorio, questo, che ha davvero tanto da dire».

Andrea Carbotti