Viabilità, torna l'obbligo di gomme da neve o catene a bordo

Attualità
visibility999 - giovedì 14 novembre 2019
di Luigi Serio
Più informazioni su
Obbligo di catene o gomme da neve
Obbligo di catene o gomme da neve © Web

Anas ricorda che dal 15 novembre 2019 e fino al 15 aprile 2020 tornerà in vigore l`obbligo di catene a bordo o pneumatici invernali sui tratti delle strade statali maggiormente esposti al rischio di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio.

Nel dettaglio, in Puglia l`obbligo riguarda:

- la strada statale 7 `Appia`, dal km 591,741 al km 627,250 (confine regionale - comune di Palagiano, in provincia di Taranto);

- la strada statale 17 `Dell`Appennino Abruzzese ed Appulo Sannitico`, dal km 273,379 al km 284,000 (confine regionale - Variante di Volturara);

- la strada statale 17/var `Dell`Appennino Abruzzese ed Appulo Sannitico`, dal km 0,000 al km 14,250 (incrocio SP 145 ed innesto SS 17);

- la strada statale 369 'Appulo Fortorina', dal km 0 al km 7,200.

- la strada statale 89 `Garganica`, dal km 105,300 al km 145,300 (Vieste - Mattinata, in provincia di Foggia) e dal km 0,000 al km 11,832 (Bivio La Cavola - Monte Sant`Angelo (FG));

- la strada statale 90 `Delle Puglie`, dal km 48,320 al km 67,200 (confine regionale - SP 113 a Monte Calvello (FG));

- la strada statale 93 `Appulo Lucana`, dal km 16,000 al km 20,750 (Barletta - Canosa (BT));

- la strada statale 96 `Barese`, dal km 55,790 al km 113,000 (località Palo del Colle, in provincia di Bari);

- la strada statale 99 `Di Matera`, dal km 1,900 al km 10,420 (Altamura - confine regionale);

- la strada statale 100 `Di Gioia del Colle`, dal km 12,700 (Capurso) al km 66,600 (Casamassima - innesto SS7);

- la strada statale 170 dir/A `Di Castel del Monte`, dal km 0,000 al km 15,070 (Castel del Monte - Andria (BT));

- la strada statale 172 `Dei Trulli`, dal km 1,012 al km 60,400 (Casamassima - bivio per Crispiano);

- la strada statale 172 dir `Dei Trulli`, dal km 0,000 al km 12,000 (Locorotondo - innesto SS16 Fasano);

- la strada statale 272 `Di San Giovanni Rotondo`, dal km 11,100 al km 21,860 (SP 28 Pedegarganica - San Marco in Lamis), dal km 24,450 al km 29,750 (San Marco in Lamis - San Giovanni Rotondo) e dal km 33,350 al km 56,600 (San Giovanni Rotondo - Monte Sant`Angelo);

- la strada statale 693 'dei Laghi di Lesina e Varano', dal km 42,350 (Carpino) al km 60,400 (Vico del Gargano);

- la strada statale 655 `Bradanica`, dal km 31,000 al km 40,865 (casello A16 di Candela - confine regionale);

- la strada statale 750 della 'Foresta Umbra', dal km 0 al km 6,350.

L’obbligo è segnalato su strada tramite apposita segnaletica verticale ed ha validità anche al di fuori dei periodi indicati, in caso di condizioni meteorologiche caratterizzate da precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio.

Nella pagina “piani e interventi” del sito Anas (http://www.stradeanas.it/it/piani-interventi) è possibile visualizzare tutti i tratti stradali ed autostradali dove è in vigore l'obbligo di catene a bordo o pneumatici da neve e le principali aree di sosta in caso blocco della circolazione per i mezzi pesanti.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione “VAI” di Anas, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il numero verde gratuito, 800.841.148.

Circolare senza gomme invernali quando vige l’obbligo è punibile con una sanzione pecuniaria che varia in base al tipo di strada che viene percorsa: nei centri abitati è prevista una multa minima di 41 euro, mentre fuori da centri abitati si parte da un minimo di 84 euro. In autostrada la multa nel caso in cui si circoli senza dotazioni invernali quando è in vigore l’obbligo va da un minimo di 80 ad un massimo di 318 euro.

Le sanzioni vengono applicate dopo 30 giorni dall’entrata in vigore dell’obbligo. L’agente può anche intimare il fermo del veicolo fino a quando non sarà dotato di mezzi antisdrucciolevoli. L’inosservanza comporta una multa di 84 euro e la decurtazione di 3 punti dalla patente. Se la sanzione pecuniaria viene pagata entro 5 giorni dall’accertamento si ha diritto ad una riduzione del 30%.

Sanzioni più pesanti per chi, dopo un mese dalla scadenza del periodo in cui vige l’obbligo, circola ancora con gomme invernali con indice inferiore a quello indicato sul libretto. In questo caso parliamo di una multa che va da 422 a 1.682 euro e la sanzione accessoria del ritiro del libretto di circolazione con obbligo di revisione del veicolo.

Le gomme da montare devono avere la sigla M+S (Mud & Snow ossia Fango e Neve) ma gli unici pneumatici considerati invernali al 100% sono quelli col simbolo della montagna con un fiocco di neve.