Massafra, nomine commissione "Pari Opportunità": è polemica

Attualità
visibility13315 - lunedì 20 gennaio 2020
di Luigi Serio
Più informazioni su
Comune di Massafra
Comune di Massafra © Luigi Serio

A proposito della commissione sulle Pari Opportunità, nominata dall'amministrazione Quarto, riceviamo richieste dai nostri lettori circa tutte le candidature presentate.

Per completezza di informazione, ecco i nomi dei soggetti che si sono proposti alla selezione che, secondo il bando, doveva avvenire per titoli ed esperienze certificate in istituzioni, associazioni, fondazioni, enti, privilegiando coloro che si sono particolarmente distinti nella promozione delle Pari Opportunità.

Nella categoria "Associazioni" sono stati nominati i seguenti componenti: Anna Franca Farina per la "Fidapa", Maria Apollonia Guagliardo per l' "Aido - Massafra", Annalisa Turi per il "Leo Club Massafra-Mottola Le Cripte" e Nicola Fabio Assi per la "Società Operaia Mutuo Soccorso - Massafra".

Mentre non nominati i seguenti soggetti: Cosimo Maurizio Pascadopoli per "Soverato 2000", Barbara Wojciechowska per il "Centro Culturale di Ricerca e Formazione", Giuseppe Ancona per "Odv La Finestra", Francesca Buongiorno per l' "Anpi - Massafra", Rosanna Perazzo per l' "Aps Sud-Est-Donne", Roberta Girardi per l' "Asd Team Pianeta Sport - Massafra", suor Palma Rita Guida per la "Fraternità Vincenziana Tiberiade Onlus", Chiara Stella Castellano per l' "Aiam - Associazione Ingegneri e Architetti di Massafra", Valentina Digennaro per la "Cooperativa Sociale H24 Onlus".

Nella categoria "Libere professioni" sono stati nominati i seguenti componenti: Maria Rosaria Nardelli come medico cardiologo, Gaia Silvestri come avvocato.

Mentre non nominati i seguenti soggetti: Carlo Palmisano come assistente sociale, Grazia Bruni come assistente sociale e volontario, Anna Maria Scarcia come avvocato, Mariangela Giada Palmisano come avvocato, Rosanna Scarano come psicologa, Giuseppe Covella come commerciante.

Nella categoria "Mondo della scuola" è stata nominata Annamaria Scarcia per l'istituto superiore De Ruggieri, mentre non nominati i seguenti soggetti: Margherita Anna Maria Galiulo per l'istituto superiore Mondelli, Lucia Spera per l'istituto comprensivo De Amicis - Manzoni.

Nella categoria "Organizzazioni sindacali" è stata nominata l'unica che si è proposta Maria Dimita (per la CGIL), mentre nella categoria "Organizzazioni datoriali" non è pervenuta nessuna istanza.

Il sindaco ha successivamente nominato Antonella Mellone tra le donne particolarmente distintesi nei campi della cultura, del sociale, delle professioni, della scienza e del volontariato.

I membri della commissione hanno deciso, durante il loro insediamento, di cooptare anche 6 membri senza diritto di voto: Barbara Wojciechowska Bianco, Lucia Spera, Rossana Perrazzo, Enrico Maria Criacci e Carlo Lamanna.

Nel corso dell'insediamento, presieduto dal sindaco Fabrizio Quarto e coadiuvato dall'assessore alle Pari Opportunità Maria Rosaria Guglielmi, è stato eletto il presidente della commissione nella persona di Maria Rosaria Nardelli e il vicepresidente Gaia Silvestri.