I sindacati: «Carenza di personale al Comune di Mottola»

Attualità
visibility599 - martedì 21 gennaio 2020
di Andrea Carbotti
Più informazioni su
Il Municipio di Mottola
Il Municipio di Mottola © Web

La carenza di personale "persiste e tenderà, col tempo, a peggiorare, anche in vista dei prossimi pensionamenti". A lanciare l'allarme sono i rappresentanti delle sigle sindacali al Comune di Mottola, in una nota inviata alla stampa che, come obiettivo, vuole porre con forza l’attenzione sulla ragguardevole e ormai cronica carenza di impiegati al municipio.

«Sin dall’insediamento di questa Amministrazione - scrivono i sindacati - abbiamo manifestato e garantito massima disponibilità e collaborazione per il corretto funzionamento della macchina amministrativa e per la risoluzione dei problemi relativi agli uffici. Tuttavia riteniamo che alcuni di questi siano stati sottovalutati alcuni problemi e che, inoltre, nessuno si stia preoccupando delle conseguenze di ciò».

La situazione negli uffici pubblici, così come descritta dai dipendenti, è difficilissima: tra il 2017 e il 2019, infatti, hanno raggiunto l'età pensionabile quattro dipendenti(tutti dirigenti, capi sezione e responsabili), oltre alla mobilità dell'ingegnere Francesco Sebastio, dirigente del settore Lavori Pubblici, e Francesco Liuzzi, capo della sezione commercio. Tutte figure che, sebbene investite di ruoli fondamentali, non sono state sostituite attraverso nuove assunzioni.

«L’Amministrazione - si legge nella nota -, nel tentativo di arginare i problemi derivanti dal “vuoto” lasciato dai nostri ex colleghi, ha proceduto con un’assunzione nell’ufficio di stato civile tramite lo scorrimento di graduatorie di concorsi di altri enti, così come all’ufficio personale. Sembrerebbe che i concorsi siano stati ”banditi” dal comune di Mottola, dove è un'impresa ardua bandire concorsi pubblici autonomamente».

Soluzioni che, come scrivono le organizzazioni sindacali, oltre a risultare inadeguate, non arrivano da un confronto con i loro rappresentanti che, sebbene il fortissimo turn over e la mancanza di figure fondamentali, riescono a garantire il servizio grazie all'impegno di impiegati esperti.

Dai vigili al cimitero comunale, dunque, i dipendenti non ci stanno e vogliono incontrare la maggioranza: «Chiediamo all’Amministrazione e all’assessore al ramo di essere convocati per discutere di tutti i problemi illustrati nella nota. Da parte nostra - dicono - ribadiamo la assoluta disponibilità al dialogo e a portare avanti le proposte già avanzate in passato, al fine di rendere davvero efficienti i servizi al cittadino», hanno concluso i sindacati.

Andrea Carbotti