A Massafra un flash mob contro la violenza di genere

Attualità
visibility713 - giovedì 13 febbraio 2020
di La Redazione
Più informazioni su

Nel giorno di San Valentino, la comunità di Massafra guidata dal "Centro Antiviolenza Rompiamo il Silenzio", scenderà in piazza per unirsi alla danza universale del "One Billion Rising" e dire basta alla violenza sulle donne.

Tra le città che partecipano al One Billion Rising 2020 c'è infatti anche Massafra che, per la prima volta, accoglierà l’evento mondiale contro la violenza maschile sulle donne ideato nel 2013 da Eve Ensler, autrice di uno dei testi fondanti della rivoluzione femminile in atto, I monologhi della vagina: una vera propria chiamata all’azione a cittadine e cittadini, alle associazioni e alle organizzazioni della società civile in un momento in cui i diritti delle donne sono continuamente minacciati e i numeri della violenza sono ancora spaventosi.

L'appuntamento è per venerdì 14 febbraio alle 17 in piazza Garibaldi: l'evento è organizzato dal "Centro Antiviolenza Rompiamo il Silenzio", in collaborazione con l’ambito territoriale di Massafra, l'amministrazione comunale di Massafra, Habanera Massafra, Le Amazzoni, Anjali Mudra e Domina Club.

Centro dell’azione come sempre sarà la danza collettiva e potente di “Break the Chain”, la danza flash mob che ormai rappresenta nel mondo un messaggio universale contro la violenza maschile sulle donne: l’obiettivo dell’edizione 2020 è di puntare l'attenzione sulla necessità che le donne vengano credute quando trovano il coraggio di denunciare e sulla funzione vitale che i centri antiviolenza svolgono nonostante i fondi economici stanziati non siano garantiti né sufficienti.

L’invito a unirsi è aperto all'intera comunità di Massafra che si congiungerà idealmente al miliardo di donne che in tutto il mondo, nello stesso momento, danzeranno per dire basta alla violenza di genere.