Domani a Massafra la prima sfilata di scuole e gruppi allegorici

Attualità
visibility861 - sabato 15 febbraio 2020
di La Redazione
Più informazioni su
66esima edizione del Carnevale di Massafra - Foto di repertorio
66esima edizione del Carnevale di Massafra - Foto di repertorio © Luigi Serio

Mancano poche ore al via per la prima sfilata degli istituti comprensivi, che apre i corsi mascherati previsti nell’ambito della sessantasettesima edizione del Carnevale di Massafra.

Domenica 16 febbraio, alle 10, più di mille alunni delle scuole massafresi, abbinati a tre gruppi allegorici, daranno vita ad una sfilata di colore, allegria e meraviglia, che riuscirà a coinvolgere, come sa fare il Carnevale di Massafra, tutti i presenti, rendendoli protagonisti.

L’ordine di sfilata sarà il seguente: istituto comprensivo "De Amicis - Manzoni" abbinato al progetto/gruppo allegorico “Massafra tra leggende, tradizioni, territori …Margheritella e Mago Greguro”; istituto comprensivo "Pascoli - Andria" abbinato al progetto/gruppo allegorico “Le meraviglie della natura”; istituto comprensivo "San Giovanni Bosco" abbinato al progetto/gruppo allegorico “Il genio e le invenzioni …Leonardo a scuola di emozioni”.

In occasione delle manifestazioni del carnevale, il sindaco Fabrizio Quarto, prendendo atto delle determinazioni della commissione comunale di vigilanza e della circolare emanata dal Capo della Polizia ad oggetto: modelli organizzativi e procedurali per garantire alti livelli di sicurezza in occasione di manifestazioni pubbliche; ritenuto di dover assicurare interventi utili per migliorare le condizioni di ordine e sicurezza pubblica al fine di prevenire il verificarsi di episodi di inciviltà e vandalismo che recano disagio e pregiudicano l’incolumità dei residenti e dei partecipanti agli eventi programmati, ha emesso opportuna ordinanza inerente al commercio su aree pubbliche, somministrazione e vendita anche per asporto di bevande contenute in bottiglie di vetro.

Nello specifico sarà vietata la vendita per asporto di bevande contenute in bottiglie di vetro e/o in lattine, anche ove dispensate da distributori automatici, e la somministrazione di bevande alcoliche ai minori di 18 anni come da normativa vigente. Inoltre ci sarà il divieto del commercio su aree pubbliche, nelle zone interessate allo svolgimento delle manifestazioni, e comunque nelle loro immediate vicinanze.

Previste sanzioni amministrative di carattere pecuniario da 150 a 500 euro.