San Pio: l'associazione Echeo acquista due ventilatori polmonari per la Rianimazione

Attualità
visibility1080 - martedì 24 marzo 2020
di La Redazione
Più informazioni su
L’ospedale “San Pio” di Castellaneta
L’ospedale “San Pio” di Castellaneta ©

Due ventilatori polmonari meccanici, con relative maschere facciali, in arrivo per la Struttura Complessa di Anestesia e Rianimazione dell'ospedale San Pio di Castellaneta.

E' questo l'ultimo gesto dell'associazione Echeo Onlus che anche e soprattutto in un momento di particolare apprensione per le sorti dell'ospedale, non lascia solo il San Pio.

"L’Associazione dei pazienti oncologici dell’ospedale San Pio “Echèo Onlus”, segue molto da vicino e con apprensione lo sforzo che ognuno, per il proprio ruolo e per le proprie competenze, sta mettendo in atto per arginare la diffusione dell’epidemia da Covid 19 - ha dichiarato il presidente Pasquale Rizzi - La nostra associazione non ha mai lesinato ogni sforzo per valorizzare l’ospedale San Pio, non fosse altro per la caparbietà mostrata nel consegnare alle future generazioni il nome che tale ospedale oggi si fregia di onorare. Oggi ci spingiamo a fare un passo che va al di là della nostra area di competenza. La nostra proposta di collaborazione l’abbiamo subito condivisa con il Direttore della Struttura Complessa di Anestesia e Rianimazione dell’Ospedale San Pio nell’unico interesse generale della collettività atteso che in questo reparto potrebbero essere attivati posti letto per il trattamento rianimatorio di pazienti non Covid come stabilito dal Piano Regionale".

Le apparecchiature, già acquistate, potrebbero essere consegnate in questa settimana.

"Anche questo, per noi, può rappresentare un supporto utile alla gestione regolare nell’assistenza ai pazienti Covid 19" ha concluso Rizzi.