Comune di Palagianello e Vigili del Fuoco: firmato protocollo d'intesa

Attualità
visibility894 - mercoledì 17 giugno 2020
di La Redazione
Più informazioni su
Una foto dell'incontro di ieri
Una foto dell'incontro di ieri © Comune di Palagianello

Conoscere il territorio, prevenire e all'occorrenza intervenire insieme tempestivamente.

Questi, in sintesi, i punti cardine di un prezioso protocollo d'intesa, siglato tra il Ministero dell'Interno, tramite il dipartimento Vigili del Fuoco, Soccorso Pubblico e Difesa Civile, il comando Vigili del Fuoco di Taranto e il Comune di Palagianello.

Martedì 16 giugno a Palazzo di Città è stato ufficialmente presentato l'accordo di intenti, alla presenza del comandante dei Vigili del Fuoco di Taranto Pierpaolo Patrizietti, dell'ingegner Ninni, funzionario incaricato dal comando per seguire la convenzione, del sindaco di Palagianello Maria Rosaria Borracci, dirigente comunale del settore tecnico Antonella Carriero, comandante della Polizia Locale Giovanni Mezzapesa e dei responsabili dell'associazione di protezione civile Nucleo 25 sezione Palagiano-Palagianello.

Un confronto costruttivo, non un caso coincidente con la campagna di prevenzione incendi, durante il quale sono emersi concetti importanti e preziosi inviti a collaborare.

Il Comune di Palagianello non partirà da zero, ma dal “Piano di Emergenza Comunale” dello scorso 2012; un piano da aggiornare attentamente integrato, fino alla fine di quanto previsto dalla normativa nazionale e regionale in materia di funzioni di protezione civile: tutela della vita, dei beni, dell'ambiente e di tutto il territorio da eventuali danni derivanti da eventi calamitosi o creato dall'uomo.

Un progetto corposo, quindi, per un pianoforte che vedrà il cittadino parte attiva ed attore principale, come rimarcato dall'architetto Antonella Carriero, che ha curato i lavori per l'ente comunale.

«In un momento delicato come questo - le parole del comandante Patrizietti - un plauso al Comune di Palagianello per sensibilità e consegna. Siamo in perfetta sintonia e coordiniamo un grande lavoro di squadra ».

Per il comandante, in sostanza, la vera sfida sarà quella di non sprecare risorse preziose, per questo sarà importante il confronto quotidiano con Polizia Locale, spesso la prima a raccogliere le segnalazioni dei cittadini, e le associazioni del territorio (ARIF - Nucleo 25 e ANC Palagianello).

«Palagianello è uno dei primi comuni del Meridione ad aderire a questo protocollo d'intesa - il commento del primo cittadino Maria Rosaria Borracci -, per questo siamo orgogliosi di funghi da apripista.

Da sempre - ha proseguito il sindaco - la nostra visione è quella di un territorio unico e condiviso da più paesi, per questo la nostra speranza è che l'iniziativa sia accolta di buon grado anche dagli altri interventi del versante occidentale della nostra provincia ».