Mottola si prepara all'inaugurazione dell'hospice nell'ospedale "Umberto I"

Attualità
visibility2400 - giovedì 18 giugno 2020
di Andrea Carbotti
Più informazioni su
L'hospice nel Pta di Mottola
L'hospice nel Pta di Mottola ©

Una struttura in grado di ospitare 20 pazienti in fase terminale sarà inaugurata nei prossimi giorni al Pta (Presidio territoriale di assistenza) di Mottola (l'ex ospedale "Umberto I"). Con molta probabilità, sarà dedicata a Santa Teresa di Calcutta.

Si tratta di un hospice, il primo pubblico in provincia di Taranto, sorto nel complesso di via Silvio Pellico e che permetterà di seguire i malati terminali da una équipe specializzata in grado di assistere i pazienti e i loro familiari, anche psicologicamente, per tutto il periodo della degenza.

La struttura è stata realizzata al terzo piano del complesso, ristrutturando un padiglione che, come gran parte del vecchio ospedale, era rimasto vuoto. Come detto, ci saranno 20 posti letto, 2 dei quali riservati a pazienti pediatrici.

Ieri mattina, mercoledì 17 giugno, i vertici della Asl sono stati a Mottola per verificare gli ultimi dettagli prima di attivare il servizio. C'erano il direttore generale Stefano Rossi, il direttore sanitario Gregorio Colacicco e i primari Salvatore Pisconti e Valerio Cecinati, rispettivamente del reparto di Oncologia e di Oncologia pediatrica del "Moscati" di Taranto.

L'hospice a Mottola fu inserito nel piano di riordino ospedaliero del 2015, con il quale la Regione assegnò all' "Umberto I" anche 40 posti letto per una Rsa R1 ad alta intensità assistenziale.

A tal proposito, ci sono buone notizie anche per l'Rsa R1: a quanto si apprende, sono pronti i documenti per la gara d'appalto e l'affidamento a una gestione privata della struttura, motivata dalla carenza di personale, necessario per una conduzione pubblica. Al momento, mancano solo le autorizzazioni regionali.

Andrea Carbotti