Sicurezza stradale, patto di amicizia tra due associazioni

Attualità
visibility770 - sabato 26 settembre 2020
di Andrea Carbotti
Più informazioni su
Vanni Caragnano e Fabio Pugliese
Vanni Caragnano e Fabio Pugliese © ViviWebTv.it

Un patto di amicizia tra Puglia e Calabria nel segno della sicurezza stradale.

A pochi giorni dalla visita a Mottola di Fabio Pugliese, presidente dell'associazione calabrese "Basta vittime sulla s.s. 106", manca solo l'annuncio ufficiale per l'intesa con il comitato "Strade Sicure", che di fatto avverrà nelle prossime settimane.

Come suggerisce il nome, l'associazione di Fabio Pugliese è particolarmente attiva nella sua regione per chiedere la messa in sicurezza della tristemente celebre arteria statale, nota anche come "strada della morte".

Un obiettivo comune ad entrambe le associazioni, al centro della discussione col suo omologo pugliese Vanni Caragnano, col quale molto presto sarà firmato un protocollo di amicizia e gemellaggio.

In che modo? Condividendo conoscenze, esperienze, buone pratiche e tutto ciò che potrà essere utile a entrambi i sodalizi, al fine di poter raggiungere meglio e presto dei risultati concreti.

«L'obiettivo - spiega Caragnano - sarà quello di condurre assieme le battaglie sull'ampliamento e l'ammodernamento della nostra statale. Ci batteremo per sollecitare maggiormente gli enti e trovare tutte le soluzioni possibili. L'unione fa la forza e questa ormai è la nostra missione».

Pugliese, invece, ha aggiunto: «Abbiamo accolto con grande emozione e commozione l’invito degli amici del comitato "Strade Sicure" perché abbiamo capito che anche loro, come noi del resto, sono giovani che non restano indifferenti di fronte ai problemi ma, anzi, vogliono che questi vengano affrontati e risolti insieme».

Andrea Carbotti