L'istituto comprensivo San Giovanni Bosco di Massafra riprende le lezioni in presenza

Attualità
visibility2219 - sabato 07 novembre 2020
di Luigi Serio
Più informazioni su
Istituto comprensivo San Giovanni Bosco - Massafra
Istituto comprensivo San Giovanni Bosco - Massafra ©

Non sono passate neanche 24 ore dall'ordinanza del presidente della giunta regionale con la quale si offre la possibilità di scegliere se organizzare le lezioni in presenze o a distanza (clicca qui per rileggere l'articolo) che i primi istituti scolastici già si sono organizzati per la ripresa delle lezioni in presenza a partire da lunedì 9 novembre.

Tra i primi a muoversi a Massafra c'è anche Nicola Latorrata, dirigente scolastico dell'istituto comprensivo San Giovanni Bosco: il preside, con una comunicazione apparsa sul sito dell'istituto, ha disposto con decorrenza dal 9 novembre e sino al 3 dicembre, lezioni in presenza secondo gli orari già in uso prima della loro sospensione.

Naturalmente le famiglie che sceglieranno di non mandare i propri figli a scuola potranno richiedere di adottare la didattica digitale integrata, anche in forma mista, in luogo dell’attività in presenza, per periodi di tempo limitati e/o coincidenti con eventuali quarantene o isolamenti fiduciari.

I docenti, infatti, oltre a garantire la didattica digitale a distanza sincrona provvederanno anche ad elaborare attività didattica asincrona i cui materiali saranno caricati nel registro elettronico e nell’app Classroom di Gsuite per consentire la consegna e restituzione dei compiti svolti e facilitare la comunicazione alunno-docente.

Per i genitori che intendono avvalersi della didattica digitale integrata per le ragioni anzidette, dovranno farne espressa richiesta compilando il modulo presente sul sito (clicca qui) e inviarlo via email a taic851009@istruzione.it. I genitori che optano per tale scelta sono pregati di darne comunicazione diretta al docente coordinatore di classe, al fine di favorire l’organizzazione del servizio.

«Importante è ricordare - ha spiegato il dirigente scolastico - che la ripresa dell’attività in presenza comporta il rispetto scrupoloso e precipuo di tutti i protocolli anti Covid già adottati tra cui: il distanziamento di almeno un metro tra le persone, il divieto di assembramento, l’utilizzo della mascherina. Si precisa che, in attuazione del DPCM del 3 novembre 2020, l’uso della mascherina è previsto durante tutto il tempo dello svolgimento delle lezioni anche in posizione di staticità e pur nel rispetto della distanza di almeno un metro. Restano confermate, inoltre, le disposizioni inerenti agli ingressi e alle uscite degli alunni.

Nella fattispecie, le famiglie non potranno entrare né nel cortile della scuola né all’interno dei vari plessi dell’istituto se non per giustificati ed urgenti motivi. I docenti, invece, in ingresso accoglieranno i propri alunni nel cortile della scuola, almeno cinque minuti prima del suono della campanella, e in uscita accompagneranno gli stessi fino al cancello consegnando personalmente ogni alunno ai propri genitori».