Zona artigianale, la replica di Recchia: «A me sembra in ordine...»

Attualità
visibility601 - giovedì 12 novembre 2020
di Andrea Carbotti
Più informazioni su
Il consigliere Gianfranco Recchia
Il consigliere Gianfranco Recchia ©

Per la zona artigianale il Comune di Mottola ha in mente un piano preciso, cominciato con lo sfalcio del verde delle ultime settimane, mentre a garantire la sicurezza controlli interforze e due nuove telecamere di videosorveglianza, che saranno installate a breve.

Lo ha assicurato il consigliere comunale Gianfranco Recchia, che si occupa della polizia locale, rispondendo alle polemiche di questi giorni con alcuni imprenditori e residenti del posto, che hanno denunciato una situazione di "generale abbandono", per la quale "nessun riscontro utile è mai pervenuto"

«Riguardo al degrado - chiosa il consigliere -, siamo riusciti a inserire nel nuovo appalto di igiene urbana la pulizia dell'area, che ora avviene due volte la settimana, ed è nostra intenzione sistemare i marciapiedi appena possibile, e in tale occasione piantare nuovi alberi».

Tanto di telecamere all'ingresso dell'area, di cui una ad alta risoluzione e l'altra in grado di leggere targhe, saranno l'arma per prevenire e reprimere furti di ogni genere e altri reati. Organizzati anche controlli di polizia, carabinieri e vigili urbani, secondo Recchia: «Un ottimo deterrente per i malintenzionati».

Quanto alla tutela dei beni personali, Recchia ha fatto presente che esistono anche gli istituti di vigilanza privata, e che il Comune non può in alcun modo farsi carico dell'acquisto di un varco elettronico.

«Detto questo non vogliamo fare alcuna polemica - conclude -, ma sappiate che stiamo cercando di risolvere i vari problemi. Nella zona artigianale ci lavoro da più di vent'anni, e sinceramente a me sembra abbastanza in ordine».

Andrea Carbotti